Muco nelle feci: cause, rimedi e quando preoccuparsi

Il muco nelle feci può essere dovuto ad un'alimentazione scorretta e se il suo quantitativo non è notevole, non bisogna preoccuparsi. Se la mucorrea diventa più abbondante bisogna intervenire

Muco nelle feci: cause, rimedi e quando preoccuparsi

Avete notato del muco nelle feci e non sapete come comportarvi? Partiamo dal presupposto che una blanda mucorrea è normale e spesso non visibile; quando, invece, viene emesso muco in quantità consistenti insieme alle feci, questo si può vedere ad occhio nudo ed è il sintomo di un problema.

E’ estremamente importante, infatti, riuscire a fare un controllo visivo delle nostre feci perché indicano molto spesso il nostro stato di salute. Ogni qualvolta cambia qualcosa in esse, vuol dire che il nostro organismo non lavora come dovrebbe.

Il muco nelle feci è visibile quando il suo colore tende al giallastro. Il muco proviene dalle mucose ed è prodotto da alcune ghiandole, nell’intestino si forma maggiormente nel colon. Esso serve a far scivolare le feci e protegge la mucosa del tratto intestinale. Il muco può risultare visibile come filamento che accompagna le feci o può comparire quando ci si pulisce.

Il muco nelle feci è un fenomeno che si verifica a seguito di un'alimentazione scorretta
Il muco nelle feci è un fenomeno che si verifica a seguito di un’alimentazione scorretta

Le cause del muco nelle feci

Le cause vanno ricercate dapprima nell’alimentazione. Una piccola quantità di muco nella cacca, infatti, si verifica a seguito di un’alimentazione sbagliata, dovuta a troppe fritture o troppi cibi piccanti. Anche la gastroenterite, il colon irritabile, la stipsi, la disidratazione, le infezioni e le infiammazioni del tratto intestinale, le ulcere anali e le ragadi sono tra le cause principali di questo episodio.

Può essere dovuto anche ad un’intossicazione da salmonella, ad un’infezione da campylobacter o al disturbo che chiamiamo comunemente “diarrea del viaggiatore” che si verifica quando ci si sposta da un luogo all’altro, cambiando abitudini igieniche e alimentari. Se il muco compare in caso di dissenteria si ha un’infezione dovuta ad alcuni batteri, quindi oltre al muco, troverete una piccola parte di pus.

Alcune delle cause più frequenti sono le allergie o le intolleranze alimentari. I soggetti celiaci, ovvero coloro che sono intolleranti al glutine, che si trova nei cereali, hanno più probabilità di soffrire di questo disturbo, così come coloro i quali soffrono di intolleranze al lattosio. Un’allergia alimentare, verso un qualsiasi alimento, può provocare il muco nelle feci, soprattutto se il soggetto non sa di essere allergico e continua ad ingerire quell’alimento.

Se il muco, invece, diventa più denso, più corposo e si presenta in quantità sempre maggiori, allora in quel caso bisogna iniziare a preoccuparsi, perché si potrebbe trattare del campanello d’allarme di una neoplasia (massa di tessuto che cresce in maniera incontrollata, che può essere un polipo o un carcinoma) oppure di malattie croniche ed infiammatorie dell’apparato digerente.

Dovete rivolgervi al medico, se notate muco e sangue nelle feci con molto pus, se avete frequenti dolori addominali, se compare un’improvvisa stitichezza o diarrea, se persiste uno stato febbrile, se avete la pancia gonfia o aria nella pancia, se avvertite fenomeni di meteorismo, urgente bisogno di defecare o se le feci si presentano oltremodo maleodoranti. In questi casi sicuramente si tratterà di un’infezione che si sta sviluppando all’interno del vostro intestino.

In caso di muco nelle feci, bisogna preoccuparsi se questo diventa intenso e di notevole quantità
In caso di muco nelle feci, bisogna preoccuparsi se questo diventa intenso e di notevole quantità

Cura e rimedi

Per effettuare una diagnosi ed avere la cura giusta il medico, a seconda della gravità, vi farà svolgere un’anamnesi, gli esami delle feci, gli esami ematici, l’ecografia, la tac o la radiografia all’addome e la colonoscopia.

Chi ne è affetto, generalmente deve assumere antibiotici, accompagnati ad una dieta sana e ad un’attività fisica aerobica. Se si tratta di un caso di neoplasia bisogna sottoporsi all’intervento chirurgico.

Non mancano i rimedi naturali, come bere almeno una tisana al giorno e assumere 5 grami di semi di Psillio. Questi semi vanno mangiati ed accompagnati da un bicchiere d’acqua, essi hanno proprietà lassative, antinfiammatorie e prebiotiche. In caso di muco nelle feci dei bambini è opportuno dar loro i fermenti lattici.

Cosa mangiare in caso di muco nelle feci

Spesso il muco nelle feci è causato da una scorretta alimentazione. E’ indispensabile bere almeno due litri di acqua al giorno. Al mattino, se soffrite di questo disturbo, dovete bere i probiotici che contengono lactobacillus e mangiare uno yogurt al giorno. Ogni pasto deve essere accompagnato dalla verdura o dall’insalata.

Inoltre, bisogna mangiare almeno cinque porzioni di frutta al giorno e cercare di prediligere i cibi integrali come la pasta o il pane. Via libera alla crusca, ai fagioli e ad ogni genere di legume, che dovranno far parte della dieta quotidiana.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!