Morto giovane atleta: era scomparso da 4 giorni

Un'altra tragedia ha segnato l'Ucraina in questi giorni, in quanto molti sportivi stanno perdendo la vita nel Paese. Questa volta a morire è stato un giovane kickboxing che aveva deciso di arruolarsi per difendere la nazione che rappresentava.

Morto giovane atleta: era scomparso da 4 giorni

Ascolta questo articolo

Quello che sta succedendo in Ucraina ormai è ben noto a tutti. Il Paese sta attraversando un momento molto difficile, a cui la comunità internazionale sta guardando con particolare preoccupazione. In questi giorni tantissimi civili stanno perdendo la vita a causa degli scontri di queste ultime settimane. Molte persone si sono arruolate per poter difendere la loro patria, come farebbe chiunque in un momento molto difficile per tutti gli abitanti di quella nazione.

Purtroppo è di queste ore la notizia del decesso di Yevhen Zvonok, un giovane kickboxing che è deceduto perchè colpito dai bombardamenti di questi giorni. Secondo quanto si apprende dalla stampa internazionale il giovane è stato estratto dalle macerie di una scuola di Chernigov. Quando i soccorritori lo hanno trovato era già morto: di lui ormai non si avevano più notizie dal 2 marzo, il decesso risalirebbe al 3 marzo ed è stato trovato cadavere quattro giorno dopo.

Strazio nello sport

Tutto il mondo sportivo ucraino, ma non solo, è in lutto per questa perdita devastante. Ormai sono migliaia i morti che si registrano in Ucraina a causa della crisi di queste ultime settimane. Zvonok è proprio una di questa.. Una grande carriera la sua, costellata da tantissimi successi nonostante la sua giovane età: Yevhen aveva 22 anni.

Un coraggio, il suo, che è stato molto apprezzato dalle autorità del Paese, in quanto ha accolto subito le richieste di aiuto della sua nazione. Nella stagione appena conclusa si era laureato campione nazionale, per poi volare a Budapest e vincere la medaglia d’argento ai Campionati Mondiali di kickboxing per la sua categoria.

Quando è cominciata la crisi il giovane atleta si stava allenando per poter partecipare nuovamente al campionato nazionale per poter confermare il suo successo. “Alla fine di marzo poi avrebbe dovuto disputare il campionato dell’Ucraina, e ci stavamo preparando per andare insieme ad Odessa, ma ora non c’è più” – queste le parole del suo allenatore, Serhiy Lisyuk.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci devastano il cuore. In Ucraina stanno perdendo la vita tantissime persone a causa delle ostilità con la Russia. Purtroppo anche questo giovane kickboxing ha perso la vita da giovanissimo, per difendere il suo Paese da uno dei conflitti più sanguinosi che si siano mai verificati dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!