Macchie sulla lingua: da cosa dipendono e come devono essere trattate

Talvolta può capitare che ci siano delle macchie sulla lingua. Queste possono essere bianche, rosse o nere, dipendono da diverse cause e in base a queste devono essere adeguatamente trattate.

Macchie sulla lingua: da cosa dipendono e come devono essere trattate

A volta può capitare che nei bambini, ma anche negli adulti, compaiano delle macchie sulla lingua, che caratterizzano la cosiddetta lingua a carta geografica. Le macchie solitamente sono bianche o rosse, ma possono essere anche nere. Dipendono da diversi fattori ma per fortuna esistono anche dei rimedi che possono aiutare a far scomparire la loro antiestetica presenza. Se per esempio le macchie sulla lingua sono bianche o rosse, la causa può essere la disidratazione, ma esse possono essere anche la conseguenza di una malattia.

Una delle cause più comuni della presenza di macchie bianche sulla lingua è il cosiddetto mughetto, o candidosi orale. Si tratta di una malattia causata dal fungo Candida albicans, che provoca la formazione sulla lingua di macchie simili a ricotta cremosa, che sono difficili da rimuovere con la spazzolatura e che possono provocare sanguinamento nel momento in cui si tenta di asportarle. Un’altra causa può essere il Lichen Planus Orale, una malattia che interessa gli individui di mezza età e che a volte può causare delle ulcere sulla lingua e sulla bocca. Si tratta di una malattia cronica ed idiopatica; in altre parole, non se ne conoscono le cause.

Tra le possibili cause delle macchie bianche sulla lingua c’è anche la sifilide, una malattia che si trasmette sessualmente e che colpisce soprattutto coloro che hanno rapporti sessuali non protetti con qualcuno che è già positivo alla malattia. La sifilide non è una malattia che colpisce solo le mucose genitali, ma è in grado di colpire anche le mucose orali. Anche la leucoplachia, che è una malattia non grave di cui solitamente possono soffrire i fumatori, provoca le macchie bianche, così come anche l’infezione da Streptococcus Pyogenes, malattia infiammatoria della lingua che si può sviluppare con mal di gola e macchie rosse.

Ma anche il cancro alla bocca può provocare la presenza delle macchie bianche sulla lingua. Tra le cause più comuni delle macchie bianche sulla lingua ci sono però anche la disidratazione, l’abuso di alcolici o l’assunzione di alcuni antibiotici, come l’amoxicillina. Per ridurre il rischio di veder comparire queste macchie sulla lingua, è molto importante mantenere un’accurata igiene orale e fare dei gargarismi con una soluzione fisiologica tiepida. E’ utile anche assumere delle pastiglie o delle creme anti-fungine. Sotto stretto consiglio del medico si possono anche assumere degli integratori probiotici e dello yogurt.

Delle buone pratiche per contribuire a ridurre i rischi della comparsa delle macchie sulla lingua sono l’astensione dal consumo di alcol e dal fumo, seguire uno stile di vita equilibrato ed evitare i cibi piccanti. E’ buona pratica anche bere abbastanza acqua per mantenere una corretta idratazione ma se le macchie resistono dopo 2 settimane e sono accompagnate da dolore alla lingua, gonfiore o fastidio è necessario rivolgersi ad un medico. Per tutti i tipi di macchie sulla lingua però bisogna stare molto attenti alla dieta, dal momento che le macchie sulla lingua dipendono spesso della cattiva alimentazione.

Per quanto riguarda invece le macchie di colore rosso, la causa principale della loro presenza è la carenza di vitamine B12, B9 o acido folico, ma tra le possibili cause ci possono essere anche la scarlattina, l’asma, il cancro e le infezioni. Inoltre esse possono dipendere da carenze nutrizionali, da malattie sessualmente trasmissibili come la sifilide, da ustioni, da traumi fisici e da emorragie. Il rimedio più semplice è quello di mangiare quotidianamente degli alimenti ricchi di vitamine, per esempio gli agrumi e le uova, ed evitare sostanze irritanti come il tabacco, i cibi caldi, piccanti, acidi e salati. Evitare anche i dentifrici con additivi o con agenti sbiancanti.

Le macchie nere (che però possono anche essere verdi o gialle) sono, invece, una vera e propria anomalia della lingua. La comparsa di queste macchie sul dorso della lingua è causata da batteri di tipo cromogeni, cioè quei batteri che hanno la capacità di mutare le proprie caratteristiche visive in risposta a stimolazioni esterne. Per questo motivo, innanzitutto è necessario eliminare il fattore scatenante, quindi evitare il caffè, le sigarette e tutti gli alimenti che possono macchiare la lingua; bisogna poi usare uno spazzolino da denti o un pulisci lingua per eliminare il materiale che si deposita tra i villi, mentre è necessario evitare quei prodotti per la pulizia del cavo orale che sono a base di clorexidina.

I nostri video tutorial
Olga Dolce

Cosa ne pensa l'autore

Olga Dolce - Le macchie sulla lingua sono molto fastidiose e decisamente antiestetiche. Anche per questo disturbo, come per moltissimi altri, la cosa più importante da fare è quella di mantenere una dieta sana ed equilibrata e se il problema persiste per lungo tempo, affidarsi a specifiche cure mediche per individuare l'origine esatta del problema e trovare la giusta cura per risolverlo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!