Lutto nel mondo della musica: ha perso la vita uno dei più grandi artisti

Il mondo della musica, in queste ore, ha perso uno dei più grandi artisti, stroncato, probabilmente, da un infarto a soli 50 anni. Ecco di chi si tratta.

Lutto nel mondo della musica: ha perso la vita uno dei più grandi artisti

Ascolta questo articolo

È bastato un tweet alle 4:00, ora italiana, per lasciare il mondo della musica sotto choc. Un grande artista 50enne se n’è andato per sempre, lasciando la moglie Alison e i loro 3 bambini affranti dal dolore.

Stroncato da un attacco cardiaco, in un hotel di Bogotà, dove la band di cui faceva parte come batterista, si trovava per una tappa del suo tour in Sud America.

L’accaduto

Lo sconvolgente tweet, arrivato alle prime luci dell’alba dice: “La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita del nostro amato Taylor Hawkins”, concludendo così il messaggio: “Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre”. In questo modo, la band capitanata dall’ex Nirvana Dave Grohl ha annunciato la prematura scomparsa del batterista della band americana.

Secondo le prime fonti che hanno riportato la tragica scomparsa, Hawkins sarebbe stato trovato morto in un hotel di Bogotà, dove la band si trovava per suonare al Festival Estero Picnic, tappa del loro tour in America Latina. Gli organizzatori della manifestazione hanno annunciato l’annullamento degli altri eventi che la band aveva programmato nella regione. Come si vede dalle foto postate dai fan sui social, il palco su cui avrebbe dovuto esibirsi la band è stato riempito di candele, mentre sul maxischermo è apparsa la scritta “Taylor Hawkins por siempre” (Taylor Hawkins per sempre”).

Il gruppo ha chiesto riservatezza e privacy sui dettagli del decesso: “Il nostro pensiero va a sua moglie, ai suoi figli e alla sua famiglia, e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile“. Nell’agosto del 2000, durante un tour in Inghilterra, Hawkins era stato ricoverato in gravissime condizioni a causa di un forte abuso di psicofarmaci e alcool. Hawkins, membro dei Foo Fighters dal 1997, era amatissimo dai fan della band per le sue capacità tecniche, oltre che per le doti di performer in video musicali di grande successo come quello di “Learn to fly”, uno dei maggiori successi della band.

Tantissimi i messaggi di cordoglio dei musicisti, che hanno voluto dare ad Hawkins un ultimo saluto. “Dio ti benedica Taylor Hawkins. Ho amato il tuo spirito e la tua inarrestabile potenza rock”, ha scritto Tom Morello, chitarrista dei Rage Against the Machine, condividendo una foto che lo ritrae assieme a Hawkins e Perry Farrell di Jane’s Addiction, mentre Miley Cyrus, nota fan dei Foo Fighters, ha condiviso una fotografia nelle sue storie su Instagram, scrivendo che “È così che ti ricorderò sempre”, aggiungendo che gli dedicherà il suo prossimo concerto.

Tra gli altri tributi, quelli dell’ex batterista dei Dream Theater, Mike Portnoy, di Ozzy Osbourne, del produttore Steve Albini, oltre a Finneas, Ringo Starr, Paul Stanley, Flea dei Red Hot Chili Peppers, Brian May dei Queen. I Foo Fighters avevano da poco cominciato il tour tra nord e sud America e dovrebbero esibirsi anche in Italia il prossimo 12 giugno all’ I-Days Milano, uno dei maggiori Festival italiani ed europei che tornerà nell’estate 2022 all’Ippodromo Milano Trenno.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Una notizia davvero improvvisa e sconvolgente, quella della morte di un membro di una band che io ho sempre amato, stroncato probabilmente da un infarto a soli 50 anni. Le mie più sentite condoglianze ai familiari del grande batterista Taylor Hawkins. Riposa in pace e veglia da lassù su tua moglie e sui tuoi 3 splendidi bambini.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!