Letizia Moratti, l’addio improvviso ha sconvolto l’Italia intera

Purtroppo non ci sono buone notizie per quanto riguarda Letizia Moratti, vediamo che cosa è accaduto e perchè gli italiani sono scioccati da quanto accaduto alla Moratti.

Pubblicato il 2 novembre 2022, alle ore 16:07

Letizia Moratti, l’addio improvviso ha sconvolto l’Italia intera

Ascolta questo articolo

Come si sa in questo periodo il mondo della politica nazionale è in fermento, anche perchè proprio in questi giorni si è terminato di insediare il nuovo Governo presieduto da Giorgia Meloni. I primi provvedimenti non sono tardati ad arrivare e infatti l’Esecutivo ha letteralmente demolito le ultime norme che aveva inserito l’Esecutivo Draghi per quanto riguarda la lotta alla pandemia, come ad esempio lo stop all’obbligo vaccinale per i sanitari dal primo novembre

Si è passati poi ad adottare seri provvedimenti per quanto riguarda i rave party, che da ora in poi saranno considerati reato secondo il Codice Penale Italiano, e chi partecipa o gli organizza rischia di vedersi comminare dai 3 a i 6 anni di carcere. E anche a livello della politica locale le elezioni hanno provocato non poche discussioni, tanto che è successo qualcosa di clamoroso in Regione Lombardia. 

Letizia Moratti annuncia l’addio

In questi giorni Letizia Moratti ha rassegnato infatti le proprie dimissioni da assessore al Welfare della Regione Lombardia. Erano ormai diversi i contrasti con il presidente Attilio Fontana. La decisione di Letizia Moratti di dimettersi è maturata anche all’ombra delle nuove decisioni che il Governo centrale ha preso. 

La Moratti si è detta preoccupata per “la scelta di anticipare il reintegro dei medici e degli altri professionisti della sanità non vaccinati, il condono sulle multe ai No vax e la diversa sensibilità sull’importanza dei vaccini” – queste le parole di Letizia Moratti, che non ha gradito neanche l’annullamento delle multe ai no-vax over 50 da parte dell’Esecutivo Meloni. 

La moratti ha gestito in prima persona la campagna vaccinale in Lombardia e ritiene i vaccini uno strumento indispensabile alla lotta contro la pandemia, che ovviamente non è ancora finita. Adesso la guida dell’assessorato al Welfare passerà a Guido Bertolaso, mentre la Moratti è possibile che si candidi alle prossime elezioni regionali.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo i disguidi possano accadere anche all'interno delle pubbliche amministrazioni. Dispiace che la Moratti si sia dimessa da assessore al Welfare della Regione, nel frattempo la guida dell'assessorato in questione passerà a Guido Bertolaso. Un vero e proprio terremoto al palazzo di Regione Lombardia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!