La notizia per milioni di italiani: purtroppo è confermato, accadrà a settembre

Secondo gli esperti è molto probabile che in autunno Omicron 5 cederà il posto a questa nuova variante. Si sta diffondendo molto rapidamente: ecco di quale si tratta.

Pubblicato il 26 agosto 2022, alle ore 15:57

La notizia per milioni di italiani: purtroppo è confermato, accadrà a settembre

Ascolta questo articolo

Nonostante la campagna vaccinale l’estate in corso è stata la peggiore in termini di contagi rispetto alle precedenti. Per fortuna il virus ha perso virulenza, quindi la situazione degli ospedali e delle terapie intensive si può definire sotto controllo. A suscitare una certa preoccupazione è l’arrivo della stagione autunnale, con tutto ciò che verosimilmente ne potrebbe conseguire in termini sanitari.

In particolare, non è celata una certa apprensione da parte della comunità scientifica per il diffondersi di una nuova e contagiosissima variante. Omicron 5, protagonista di tutto il 2022, sta per essere soppiantata da una nuova sottovariante che a detta degli esperti sarà presto dominante: ecco di quale si tratta.

La nuova variante

Secondo le ultime previsioni degli esperti sta per fare l’ingresso sulla scena la variante Centaurus, che porta la sigla BA.2.75. Una minaccia concreta che dovrebbe palesarsi già a partire da settembre, quando, con la stagione estiva ormai alle battute finali, aumenteranno probabilmente di nuovo i contagi

Si tratta di una variante individuata in India già lo scorso maggio e che ha fatto recente la sua prima apparizione anche in Italia, in Sardegna precisamente, qualche giorno fa. Uno studio italiano pubblicato sull’European Journal of Internal Medicine ha ipotizzato che questa variante diventerà presto dominante e pare che sia anche particolarmente contagiosa.

In termini di aggressività, guardando ai dati indiani, non sembrano esserci aumenti significativi circa la mortalità e le ospedalizzazioni, tuttavia è ancora presto per avere certezze. Secondo quanto rivelato all’Ansa da Fabio Angeli, uno degli autori di questo studio italiano, è probabile che alcune mutazioni del virus lo rendano più virulento: “Ma l’aumentata capacità di legarsi alle nostre cellule e la successiva paralisi dei recettori Ace2, che hanno un ruolo fondamentale nel regolare le nostre capacità vitali, ci fanno supporre anche una verosimile aumentata capacità nel creare danni al nostro organismo…”. 

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Secondo gli esperti è in arrivo una nuova contagiosa variante del Covid. Io ritengo che, come ogni inverno, aumenteranno le persone che si ammaleranno delle cause più disparate. Imputare il probabile aumento dei malanni invernali al Covid è decisamente fuorviante ormai. Il virus ha perso virulenza, quindi non occorre continuare a spaventare la gente.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!