Italia, tragedia in volo. Scomparso dai radar e poi il dramma: "Sono tutti morti"

Una terribile tragedia si è verificata in queste ore nel nostro Paese, purtroppo non ci sono sopravvissuti. Ecco nel dettaglio che cosa è successo, una comunità sotto shock.

Pubblicato il 5 novembre 2022, alle ore 14:40

Italia, tragedia in volo. Scomparso dai radar e poi il dramma: "Sono tutti morti"

Ascolta questo articolo

Nel mondo in questi giorni si stanno verificando una serie di tragedie che stanno sconvolgendo l’opinione pubblica nazionale. Si tratta molto spesso di incidenti stradali, o peggio ancora morti improvvise a causa di malori di varia natura. Si tratta di tragedie che segnano intere comunità e vengono anche riprese dalla stampa, proprio a causa del loro interesse mediatico che provocano. In questo periodo appunto sono tanti i fatti che stanno sconvolgendo le nostre comunità.

Basti pensare a quanto accaduto a Seul, in Corea del Sud, dove 151 persone sono morte a causa di una calca che si è verificata durante la festa di Halloween. Al momento sono ancora tutte da accertare le cause che hanno portato a questo disastro. Purtroppo dobbiamo dare conto di un terribile disastro aereo avvenuto nel nostro Paese in queste ore.

Nessun sopravvissuto

Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, un elicottero A109 della compagnia Alidaunia è precipitato in un’area rurale di Castelpagano di Apricena, nel foggiano. Purtroppo a quanto pare non ci sono sopravvissuti.

A bordo dell’elicottero c’erano 7 persone, cinque passeggeri più due membri dell’equipaggio. Le vittime sono un’intera famiglia svedese e un medico italiano del 118. Questi i loro nomi: Bostjan Rigler, di 54 anni; Jon Rigler di 44; MatejaCurk Rigler, di 44; Liza Rigler, di 13 e Maurizio De Girolamo, medico del 118 di 64 anni. Egli stava rientrando dal turno di lavoro alle Tremiti.

“Il medico aveva appena terminato il turno di lavoro ed ha deciso di prendere l’elicottero anziché la nave per le condizioni meteo marine avverse. Qui da noi si è abbattuta una fitta nebbia. La nostra comunità è sotto schoc, non era mai successo prima una cosa del genere in 30 anni di servizio” – queste le parole di Giuseppe Calabrese, sindaco delle Tremiti.

“Diamo purtroppo notizia che a causa della nebbia questa mattina è precipitato l’elicottero di collegamento Foggia-Tremiti. A bordo una famiglia di ospiti esteri con due bambini, il medico del 118 e i due piloti. I resti del velivolo e degli occupanti sono stati ritrovati nei pressi di Apricena. Ci uniamo nel dolore dei familiari delle vittima e dell’intera Comunità Garganica” – si legge invece sulla pagina Facebook del Porto Turistico di Rodi Garganico.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo le tragedie possano avvenire improvvisamente. Purtroppo in questo disastro aereo non ci sono sopravvissuti, forse il maltempo è stata una delle cause che ha portato al disastro in questione. Non ci sono parole per descrivere il dramma che ha colpito il foggiano, tantissimo il dolore.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!