Italia, scatta la zona rossa: firmata l’ordinanza (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ci sono rimaste impresse le immagini della devastazione causata dalla frana che, fra il 25 e il 26 novembre, ha colpito il comune di Casamicciola, sull’isola di Ischia.

Sono 11 le vittime, di cui minorenni e tra di essi, un neonato di 22 giorni, mentre proseguono le ricerche per ritrovare l’ultima persona dispersa che manca ancora all’appello, Maria Teresa Arcamone.

Con un tweet, i vigili del fuoco hanno fatto il punto della situazione. Al momento sono 341 le persone ospitate in strutture alberghiere a Ischia, che sono state allontanate, in via precauzionale, dalle loro abitazioni.

Sono invece 90 coloro che hanno trovato una sistemazione autonoma nella maggior parte dei casi presso familiari. Sin da subito, la catena di solidarietà si è attivata e in tantissimi sono coloro che continuano a lavorare, senza sosta, tra il fango, le macerie, il cimitero di auto, destinate allo stoccaggio.

Purtroppo la situazione è davvero preoccupante anche oggi, 3 dicembre. Vediamo cosa sta accadendo in quanto il destino sembra davvero essersi accanito su questo territorio.