Indagine shock su una nota catena di fast food: quello che hanno scoperto è davvero disgustoso

Una clamorosa indagine sotto copertura ha fatto emergere un quadro a dir poco sconcertante in un noto fast food. E' davvero disgustoso quello che veniva servito ai clienti: ecco cosa è stato scoperto.

Pubblicato il 12 ottobre 2022, alle ore 12:15

Indagine shock su una nota catena di fast food: quello che hanno scoperto è davvero disgustoso

Ascolta questo articolo

Non capita di rado che anche a finire sotto inchiesta siano spesso anche le note catene di ristorazione famose in tutto il mondo. E’ quello che è successo proprio da una recente indagine giornalistica sotto copertura, che si è introdotta dietro le quinte di questo noto fast food mettendo in luce alcuni fatti a dir poco sconcertanti.

Quello che hanno scoperto è decisamente disgustoso e non c’è dubbio che rappresenterà un grave danno di immagine per il noto marchio. D’altra parte dovranno anche rispondere delle evidenze di questa inchiesta, poichè una situazione igienico-sanitaria così terribile potrebbe finire presto anche nel mirino della legge: ecco cosa è stato scoperto.

L’indagine shock

Intrufolatisi in incognito presso alcuni punti vendita del noto fast food, quello che hanno scoperto questi giornalisti è a dir poco raccapricciante. A finire sotto accusa il noto fast food Burger King, la celebre catena di ristorazione famosa in tutto il mondo, nota per il suo menù economico e molto gradito ovunque.

Ad intraprendere questa inchiesta è stato il programma televisivo tedesco ‘Team Wallraff‘, che ha mandato alcuni giornalisti sotto copertura in alcuni punti vendita Burger King in Germania per scoprire se il cibo servito fosse davvero di qualità o meno. Non potevano aspettarsi di fare, invece, delle scoperte a dir poco disgustose: in molti punti vendita venivano serviti prodotti ammuffiti, in alcuni casi infestati da topi e vermi, e le etichette di alcuni prodotti scaduti venivano manomesse.

I dipendenti del noto fast food tendevano a riclicare astutamente ogni tipo di cibo o prodotto scaduto, bastava tostare un po’ dei vecchi hamburger per rimetterli subito in vendita, evitando con questo espediente che i clienti se ne accorgessero. Visitando la pagina facebook del programma è possibile vedere tutte le testimonianze dei lavoratori in incognito e di molti ex dipendenti della nota catena di fast food; dopo di che è possibile che vi passi la voglia di andare a cenare da quelle parti.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Si tratta di un'indagine davvero sconcertante, le evidenze emerse non possono che far emergere un problema che si trascura. Personalmente ritengo sia davvero preoccupante che una catena di fast food così famosa in tutto il mondo, sempre che questa indagine sia attendibile, non sembra curarsi di offrire un prodotto di qualità, mettendo a rischio la salute dei clienti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!