Il frigorifero: il nemico perfetto per alcuni alimenti tra cui gli ortaggi, la frutta e le erbe aromatiche

Mettere ogni alimento nel frigorifero è un grosso errore per gli alimenti come aglio, cipolla, banane, pomodori, peperoni, mozzarelle e basilico anche se comunque rimangono commestibili.

Pubblicato il 24 ottobre 2022, alle ore 11:08

Il frigorifero: il nemico perfetto per alcuni alimenti tra cui gli ortaggi, la frutta e le erbe aromatiche

Ascolta questo articolo

La maggior parte di noi è solita conservare gli alimenti nel frigorifero, questa è una buona abitudine, ma ci sono cibi che se riposti nel frigo alterano il loro sapore e il loro aspetto, anche se comunque rimangono commestibili.

Al primo posto troviamo i pomodori, un ortaggio succoso consumato molto spesso in cucina, sia crudo che cotto e di essi adoriamo il loro profumo aromatico. Per assicurarci che rimanga integro nel suo sapore e nella sua qualità,il modo migliore per conservarli è in un cesto a temperatura ambiente, quindi non deve essere mai messo in frigo, nemmeno nel cassettone delle verdure e lo stesso vale per i peperoni che con il freddo e l’umidità si avvizziscono. 

Se per sbaglio vengono messi nel frigo vanno lasciati per circa 24 ore fuori, in modo che si riprendano e possono essere consumati. Al secondo posto abbiamo l’aglio e la cipolla, non c’è errore più grande che metterli in frigo.Questi due prodotti temono il freddo e l’umidità e lo sostare nel nostro freddo elettrodomestico li farebbe diventare morbidi e ammuffiti.

Al terzo troviamo le banane, molti di noi le mettono in frigo pensando di conservarle più a lungo e non c’è niente di più sbagliato di questo. Infatti mettendo le banane al fresco rischiamo che la buccia viene danneggiata, colpendo la sua struttura cellulare, annerendole, ma ciò non le rende non commestibili, anche se saranno leggermente più indigeste quindi meglio lasciarle qualche minuto fuori a temperatura ambiente, prima che vengano mangiate.

Al quarto posto vediamo il nostro amato e profumattissimo basilico, anch’esso se riposto in frigo perderà il suo aroma rischiando di assorbire l’odore degli altri cibi, dato che perderà il vigore delle sue foglie.

Niente frigorifero anche per la nostra amata mozzarella di bufala campana, che troviamo al quinto posto, sarebbe un peccato rovinarle il suo sapore. Infatti questa delizia va conservata a temperatura ambiente e conservata entro tre giorni nel suo siero.

Per chiudere la lista abbiamo la polvere di caffè, solo pochi lo fanno, ma anche questo alimento viene spesso riposto in frigo, ma il suo aroma perde forza, per questo meglio conservarlo in un contenitore scuro ermetico, in un posto fresco e asciutto, lontano da fonti di calore.

I nostri video tutorial
Sabrina Forina

Cosa ne pensa l'autore

Sabrina Forina - Questi consigli è buona abitudine seguirli, se volete il benessere dei vostri alimenti e non sprecare il cibo, rischiando di buttarli nella spazzatura perché danneggiato da muffa e odori indesiderati. Usiamo il frigo per gli alimenti a cui serve freddo e umidità, meglio qualche esposizione in più nella nostra cucina e rendere migliori i nostri alimenti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!