I gherigli della noce favoriscono la produzione dell’ormone del buonumore

La noce è un tipo di frutta secca molto conosciuta. Salutare e nutriente appartiene alla categoria dei cibi " superfood ", i cosiddetti frutti della felicità.

I gherigli della noce favoriscono la produzione dell’ormone del buonumore

La noce, e in particolare i gherigli favoriscono la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, e inoltre se consumate con regolarità diventano un elisir di lunga vita.

La Juglans regia o noce comune è un grosso albero da frutto appartenente alla famiglia delle Juglandacee ed è originario dell’Asia Minore. Ormai diffuso in tutta Europa e sul suolo italiano, è molto longevo. Albero vigoroso con tronco eretto e una chioma maestosa, ha grandi foglie di colore verde brillante. Il suo frutto è una drupa di piccole dimensioni con la parte esterna verde, chiamata mallo. Ma la noce vera e propria è il seme che è formato da un guscio duro e legnoso, che racchiude nel suo interno una parte commestibile: il gheriglio.

Proprietà e usi della noce

Da consumarsi nella quantità di tre o quattro al giorno, le noci sono una grossa fonte di benefici per il nostro organismo. Alimento molto calorico ed energetico è particolarmente adatto a chi pratica sport, ma non solo. Le noci sono benefiche per il sistema immunitario e per le funzioni cerebrali, sono un valido aiuto nella prevenzione di vari disturbi, proteggono l’apparato cardiocircolatorio e prevengono l’arteriosclerosi.

Ricche di sostanze benefiche come sali minerali, magnesio, acidi grassi buoni, e vitamine ci proteggono dalle infiammazioni e ci aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo LDL (colesterolo cattivo). Oltre a tutto questo, le noci contengono acido ellagico, un antiossidante naturale, melatonina e arginina, due regolatori del bioritmo. Le possiamo consumare così da sole come spuntino, o possiamo aggiungerle a tantissime ricette sia dolci che salate.

Della noce, si usano in erboristeria il mallo, le foglie e i germogli. Anche l’ industria cosmetica si avvale di questo prezioso albero per la preparazione di prodotti  per i capelli e per la pelle.

In estate, quando i frutti sono ancora acerbi, vengono tagliati e messi a macerare nell’alcool per la produzione del famoso liquore Nocino.

I nostri video tutorial
Paola Assandri

Cosa ne pensa l'autore

Paola Assandri - Della noce si parlava già duemila anni orsono e mi viene da dire non a caso. Di essa si utilizza tutto. Il suo legno conosciuto col nome di Noce nazionale, da sempre viene utilizzato per la produzione di mobili di qualità. Inoltre con tecniche di spremitura si ottiene un olio che può essere usato come olio alimentare e come additivo nella pittura ad olio. Cosa volere di più da un dono della natura!

Commenti
Chiara Tiozzo
Chiara Tiozzo

18 gennaio 2019 - 10:50:46

Tutta la frutta secca ha tantissime proprietà, ne mangiamo troppo poca.

0
Rispondi
Chiara Tiozzo
Paola Assandri

19 gennaio 2019 - 21:29:30

Hai ragione Chiara. Grazie!

0