Governo Meloni, il bancomat diventerà un lontano ricordo

Presto il bancomat potrebbe diventare davvero un lontanissimo ricordo, vediamo da quando cambieranno le cose e che cosa ne pensano gli italiani. Tutte le novità in arrivo.

Pubblicato il 23 novembre 2022, alle ore 11:43

Governo Meloni, il bancomat diventerà un lontano ricordo

Ascolta questo articolo

Ormai chi è che non possiede un conto corrente e quindi una carta di credito? Diremo ormai quasi tutti gli italiani hanno un loro conto collegato ad una carta di debito o credito. Con quest’ultima, come si sa, si possono effettuare sia operazioni presso gli sportelli ATM, come appunto i prelievi, ma anche i pagamenti di bollette o ricariche telefoniche, che pagamenti presso gli esercizi commerciali. Ormai come sappiamo il mondo sta diventando sempre più digitale. 

Molti italiani ormai non prelevano più denaro contante dai propri conti correnti tramite le loro carte bancomat, ma usano ormai pagare con la carta direttamente presso gli esercizi. In questo senso va la norma varata dai precedenti esecutivi che ha introdotto l’obbligo del Pos e anche la possibilità di pagare con il bancomat delle cifre davvero irrisorie, come ad esempio solo un euro per il caffè. E le cose potrebbero cambiare in modo drastico a stretto giro.

Bancomat, presto l’addio

I più ferrati in tecnologia sapranno sicuramente che è possibile pagare la merce acquistata scaricando direttamente delle app sui propri smartphone che consentono di collegare quest’ultima al proprio conto corrente o carta di debito o credito senza quindi dover portare quest’ultima fisicamente con sè.

Ebbene proprio in questa direzione sembra stia andando anche il nostro Paese, che presto potrebbe abolire l’utilizzo totale del contante a favore dei pagamenti elettronici, che come si sa sono tracciabili nel caso di controlli da parte delle autorità. Nonostante ciò, ci sono ancora diversi luoghi in cui non è consentito o comunque meno frequente il pagamento con la carta e sono prevalentemente: mezzi di trasporto, autostrade, ed enti pubblici dove ci si reca per operazioni comunali o, ad esempio, per il pagamento di una contravvenzione.

Anche per costoro a breve le cose potrebbero cambiare e quindi questi esercizi dovranno dotarsi di Pos per consentire operazioni di pagamento. Al momento non è dato sapere quando questa transizione sarà completata, da quanto si apprende dalla stampa entro una decina di anni potrebbe davvero dirsi adddio ai prelievi bancomat a favore di quelli totalmente elettronici, con carta o tramite applicazioni installate sui dispositivi elettronici personali.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come il contante a breve potrebbe essere davvero abolito a favore di pagamenti totalmente elettronici, che sono più tracciabili e che consentono comunque di fare meno operazioni. Basta portare con se la carta e pagare presso gli esercizi inserendo quest'ultima nel Pos. Operazioni che presto potremo dover fare sempre senza prelievo allo sportello bancomat.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!