Gli alimenti che abbassano la pressione arteriosa

La pressione alta, conosciuta anche come ipertensione, è un problema di salute molto grave che può portare a malattie cardiache e aumentare il rischio di ictus. Ma con una dieta sana e con l’esercizio fisico, è possibile ridurla.

Gli alimenti che abbassano la pressione arteriosa

L’ipertensione è una malattia cronica che consiste nell’aumento della pressione sanguigna. Alcune delle cause più comuni di questo problema di salute sono l’obesità, fattori genetici, l’eccessiva assunzione di alcol, l’elevata assunzione di sale, la mancanza di esercizio aerobico, lo stress, le pillole anticoncezionali, il consumo di alcuni antidolorifici, malattie renali e malattie surrenali. Se non trattata in tempo, la pressione alta può causare attacchi di cuore, ictus e insufficienza renale.

A volte, anche i rimedi casalinghi possono essere sufficienti per ripristinare la pressione arteriosa a livelli normali. Oltre alla attività fisica, possiamo aumentare l’assunzione di aglio, limone e carciofo ed evitare il consumo di ipertensori, quali il caffè, il tè, la liquirizia o il tabacco. Ma vediamo quali sono nello specifico gli alimenti che aiutano a ridurre la pressione arteriosa.

Gli alimenti che aiutano a diminuire l’ipertensione sono, generalmente, quelli che hanno una grande quantità di magnesio, potassio, fibre e che contengono poco sodio come:

Banana: è uno di quei frutti che i pazienti che soffrono di pressione alta possono mangiare regolarmente, poiché è una fonte ricca di potassio e aiuta a controllare la pressione sanguigna. In più, questo frutto ha un basso contenuto di sodio e non ha colesterolo.

Aglio: sia l’aglio crudo e che l’aglio cotto hanno proprietà che possono aiutare a controllare la pressione arteriosa e, allo stesso tempo, possono anche ridurre i livelli di colesterolo. Gli spicchi d’aglio creano acido solfidrico, un composto che promuove il buon flusso di sangue, elimina i gas e riduce la pressione sul cuore. In particolare, per maggiori benefici è consigliato l’estratto di aglio invecchiato.

Sedano: può aiutare a controllare la pressione alta grazie alla presenza di sostanze fitochimiche. Il sedano consumato regolarmente, può non solo migliorare i livelli di pressione sanguigna, ma anche contribuire a ridurre gli ormoni dello stress che restringono i vasi sanguigni, i quali possono causare ipertensione.

Cioccolato fondente: è ricco di flavonoidi, composti naturali che causano la dilatazione dei vasi sanguigni per favorire il flusso sanguigno e abbassare la pressione. I ricercatori sostengono che queste sostanze del cacao possono essere i responsabili di questo effetto positivo sulla pressione arteriosa degli individui, così che il cioccolato con più percentuale di cacao (almeno il 70%) apporti maggiori benefici all’organismo.

Barbabietola rossa: secondo alcuni studi condotti in Australia, questo tubero potrebbe aiutare ad abbassare la pressione sanguigna sistolica e diastolica, poiché contiene nitrati, che aiutano a rilassare le pareti dei vasi sanguigni e a migliorare il flusso del sangue.

Melograno: contiene una grande quantità di antiossidanti, minerali e vitamine, pertanto è uno dei frutti più sani per l’ipertensione e per la riduzione del colesterolo. Questo prodotto offre, quindi, una protezione naturale contro le malattie cardiovascolari.

Pesce: questo alimento contiene degli oli essenziali molto importanti per ridurre la pressione arteriosa, come gli Omega 3, e altre due sostanze, quali la metionina, cioè un aminoacido, e la taurina. Inoltre, aiutano a ridurre anche i livelli di colesterolo, prevengono l’ostruzione delle arterie e facilitano la buona circolazione del sangue. 

I nostri video tutorial
Paola Mele

Cosa ne pensa l'autore

Paola Mele - Il problema dell'ipertensione è un problema grave per la nostra salute ed è molto importante seguire i consigli del medico e della terapia che decide di prescrivere. Oltre a questo, è fondamentale anche mantenere una dieta a basso contenuto di sodio, ridurre gli alimenti fritti o che sono ad alto contenuto di grassi saturi, scegliere alimenti ricchi di proteine ​​magre, come la soia , il pesce, il pollo. Inoltre, mangiare cibi che sono ricchi di fibre solubili, come avena, crusca, piselli, lenticchie, fagioli, e naturalmente imparare a leggere le etichette degli alimenti per scegliere quelli più salutari.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!