Giorgia Meloni presenta la sua prima manovra e gli italiani possono gioire

Il Governo sta presentando la prima manovra economica, ci sono importantissime novità. Vediamo che cosa si sta decidendo, le notizie in arrivo dal Governo.

Pubblicato il 22 novembre 2022, alle ore 14:33

Giorgia Meloni presenta la sua prima manovra e gli italiani possono gioire

Ascolta questo articolo

Come si sa in questo periodo gli italiani stanno affrontanto una seria crisi economica provocata dalle ostilità che si sono scatenate tra Russia e Ucraina. L’Occidente ha quindi intrapreso delle sanzioni contro Mosca, sanzioni che in un certo senso si sono anche rivoltate contro di noi come un boomerang, visto che la maggior parte delle materie prime, com il gas, le acquistavamo dalla Russia. Questo ha fatto sì che si alzassero i prezzi delle bollette.

Per famiglie e imprese non è certamente un periodo facile, le difficoltà sono davvero tantissime. Basti pensare che una notissima azienda chimica di Brindisi ha ricevuto una bolletta di 5 milioni di euro di luce. Ma in queste ore sono arrivate delle notizie, positive, che gli italiani stavano aspettando da diverso tempo. Il recente Consiglio dei Ministri è stato chiaro in proposito. 

La manovra del Governo

Secondo quanto si apprende dalla stampa nazionale pare che il Governo abbia tenuto un Consiglio dei Ministri in cui si sono decise nuove riforme, una tra le tante riguarda il Reddito di Cittadinanza. Su questo fronte il Governo è stato chiaro. “Lo Stato non può occuparsi di persone dai 18 ai 60 anni” – così ha tuonato la Premier Giorgia Meloni.

In sostanza questo vuol dire che il Reddito sarà moderato: la gente in età lavorativa potrà comunque percepire il Reddito, ma solo per 8 mesi, dopo di chè queste persone dovranno trovare un impiego o accettare le proposte che gli arrivano. Solo chi non può lavorare per comprovate esigenze di salute o per sopravvenuti limiti di età potrà beneficiare dell’aiuto in questione. 

“Siamo fedeli ai nostri principi. Si continua a tutelare chi non può lavorare, aggiungiamo anche le donne in gravidanza, ma per chi può lavorare il Reddito di cittadinanza si abolirà alla fine del prossimo anno e non potrà essere percepito per più di 8 mesi e decadrà alla prima offerta di lavoro rifiutata” -queste le parole di Giorgia Meloni. Sono poi in arrivo riforme per quanto riguarda l’adeguamento delle multe del Codice della Strada al caro vita e provvedimenti in materia di risparmio energetico per quanto riguarda il costo di elettricità e gas.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come il Governo stia davvero pensando a riforme che vengano incontro alla popolazione, sicuramente farà discutere la riforma sul Reddito di Cittadinanza che sarà tolto ad una fascia di popolazione che è in età lavorativa e che non ha comunque problemi di salute. Insomma una vera e propria rivoluzione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!