Giona muore a soli 14 anni, era un giovane calciatore e sognava di diventare un campione

Purtroppo una terribile tragedia ha colpito una comunità, vediamo che cosa è accaduto. Nessumo se lo sarebbei mai aspettato, un dolore troppo grande per tutti.

Pubblicato il 12 dicembre 2022, alle ore 17:52

Giona muore a soli 14 anni, era un giovane calciatore e sognava di diventare un campione

Ascolta questo articolo

Nel mondo accadono ogni giorno fatti più o meno eclatanti, alcuni dei quali colpiscono in particolar modo l’opinione pubblica. Spesso si tratta ad esempio di decessi dovuti a malori improvvisi, una circostanza quest’ultima che in questo periodo sta interessando in particolar modo il nostro Paese, dove molte persone stanno perdendo la vita tutto ad un tratto. Ma poi ci sono anche altri fatti di cronaca molto gravi, come ad esempio incidenti stradali o omicidi.

Non sempre però i drammi si verificano a causa di un episodio che riguarda un incidente oppure un delitto, ma ci sono anche tutti quei decessi che avvengono per altre cause, decessi che comunque colpiscono intere comunità andandole a sconvolgere completamente. In queste ore una comunità italiama è sotto shock per una morte che nessuno si sarebbe aspettato troppo presto

Lutto gravissimo

Secondo quanto riferisce la stampa nazionale e locale, un ragazzino di 14 anni, Giona Benedetti, è morto nelle scorse ore a Ronzo-Chienis, dopo una battaglia contro una malattia che è stata più forte di lui, nessuno si sarebbe aspettato un suo decesso così presto. Giona aveva tanta voglia di vivere. 

Il ragazzino sognava di diventare un calciatore professionista e militava con la maglia del Mori Santo Stefano. “Giona era un ragazzo splendido, generoso e genuino” – così lo ricorda Luigi Bertolini, il presidente dell’assocazione sportiva in questione. La società si è stretta attorno al dolore di mamma Erika e papà Giovanni. 

“Ancora una volta, purtroppo, siamo impotenti di fronte a una perdita enorme, difficile da comprendere e da spiegare. Un giovane pieno di vita che a soli 14 anni è volato in cielo e che di certo, tutti noi, non dimenticheremo mai” – queste le parole di Luigi Bertolini, presidente del Mori Santo Stefano. Un lutto davvero tremendo per questa comunità. Alle 14:30 del 12 dicembre si sono svolti i funerali del ragazzino.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo anche nelle piccole comunità possano accadere dei lutti improvvisi, dispiace per questo ragazzino deceduto a causa di una brutta malattia. Il piccolo Giona era un campioncino e sognava di diventare un calciatore professionista. Mancherà davvero a tutta la comunità e alla sua famiglia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!