Gianluca Vialli, la famiglia rompe il silenzio: parole che scuotono (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un 2022 conclusosi tragicamente per il mondo del calcio che, a distanza di poche ore, ha perso prima il grande campione serbo Sinisa Mihajlovic, poi Pelè, il più grande calciatore di tutti i tempi.

Oggi, nel giorno dell‘Epifania, lo stesso terribile destino è toccato al nostro Gianluca Vialli, che si è spento a soli 58 anni presso il Royal Marsden Hospital, la clinica londinese in cui era ricoverato per ricevere le cure che potessero combattere il tumore al pancreas.

Una lotta contro il cancro davvero dura la sua, iniziata nel 2017. Una malattia che non aveva mai nascosto, anzi, che aveva affrontato con grande coraggio sino alla notizia che tutti temevamo: quella di un peggioramento delle sue condizioni.

Il drastico aggravamento aveva costretto Gianluca ad un nuovo ricovero e, nei giorni scorsi, il campione aveva voluto incontrare i suoi amici più stretti, oltre, naturalmente, la famiglia che non lo ha lasciato mai solo.

Prima la madre 87enne giunta da Cremona assieme ad uno dei fratelli, poi la sorella Mila, sono giunti al suo capezzale, fino a quando la sua famiglia, proprio poco fa, ha rotto il silenzio.