Fiorello, la confessione choc: “I medici mi hanno dato pochi mesi di vita..” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Classe 1960, catanese, Rosario Fiorello, questo il nome d’arte del grande Rosario Tindaro Fiorello, è un artista a tutto tondo. Poliedrico, eclettico, sempre  sulla cresta dell’onda, cavalcando il successo.

Nella vita ha fatto praticamente di tutto: è showman, comico, cabarettista, imitatore, attore e doppiatore, conduttore radiofonico e televisivo. Una lunghissima carriera, la sua, costellata di riconoscimenti.

Acclamato dal pubblico, sin dal 1975 ha iniziato come animatore nei villaggi turistici. Una bravura, un talento innato, un’ironia mai banale ma sempre pungente e contagiosa, la sua.

Impossibile non notarlo. Infatti nel 1987 la Rai gli ha dedicato un servizio come “Superstar dei villaggi Valtur”. Pochi anni dopo, nel 1989, la sua esperienza come conduttore di Radio Dj, sino all’approdo in tv, al timone di “Karaoke“, con il suo inconfondibile codino.

Ma il successo inarrestabile lo ha portato a conduttore il Festival di Sanremo. Poi si sa, il primo amore non si scorda mai, ed è ritornato in radio, dove è indiscusso protagonista.