Fa una passeggiata in spiaggia, poi la macabra scoperta

Stava passeggiando in spiaggia quando improvvisamente ha scorto qualcosa di molto strano. Allertate prontamente le forze dell'ordine, si sta ora indagando sulla macabra scoperta: vediamo di cosa si tratta.

Pubblicato il 25 novembre 2022, alle ore 17:09

Fa una passeggiata in spiaggia, poi la macabra scoperta

Ascolta questo articolo

Macabra scoperta in una spiaggia italiana, dove un passante ha avvistato all’improvviso quelli che sembrano dei resti umani. In preda al panico l’uomo ha prontamente allertato le forze dell’ordine che stanno ora indagando sul ritrovamento. Non è la prima volta che malcapitati testimoni diventino protagonisti involontari di casi di cronata eclatanti.

Assolutamente ignaro di quello che stava per succedergli, come quasi tutte le mattine l’uomo era dedito alla sua passeggiata rilassante sull’arenile quando, improvvisamente, scorge qualcosa di strano emergere dalla sabbia. Inizialmente si pensava a dei resti di una carcassa di animali, ma dopo i primi approfondimenti la situazione è parsa piuttosto chiara: ecco cosa si è scoperto. 

La macabra scoperta

I fatti risalgono alla mattinata di mercoledì 23 novembre quando, intento a passeggiare sulla spiaggia di Gaeta, di questi tempi quasi del tutto deserta, un passante ha trovato per puro caso delle ossa umane. Sepolte quasi del tutto dalla sabbia, l’uomo ne ha scorto qualcuna ed, incuriosito, ha voluto appronfondire questo strano ritrovamento.

Con grande sorpresa ha subito capito che non si trattava dei soliti resti di animali, ma di vere e proprie ossa umane. A quel punto ha subito allertato le autorità competenti e dopo pochi minuti sono giunti sul posto gli agenti del commissariato e gli uomini della scientifica. L’area del ritrovamento è stata subito circostritta per consentire al meglio le operazioni di scavo.

Le forze dell’ordine hanno quindi proceduto a riesumare i resti dello scheletro umano, estratto quasi per intero. Il passo successivo è ora quello di procedere all’identificazione del cadavere, vagliando innanzitutto i fascicoli delle persone scomparse nella zona. La pista più verosimile, al momento, è quella dell’omicidio e dell’occultamento di cadavere. Considerato che il cadavere è stato ritrovato ad una profondità notevole sotto la sabbia, è da escludere quasi con certezza l’ipotesi che i resti siano stati portati in spiaggia dal mare. 

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Si tratta davvero di una vicenda incredibile. Un uomo che passeggiava in spiaggia ha scorto delle ossa umane ed ha allertato subito le forze dell'ordine. Sarà interessante ora chiarire a chi possano appartenere questi resti, anche perchè l'ipotesi più verosimile sembra essere quella dell'omicidio seguita dall'occultamento del cadavere sotto la sabbia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!