Elena Del Pozzo, spunta una nuova agghiacciante ipotesi: ecco cosa sta succedendo

Il caso dell'omicidio della piccola Elena del Pozzo è arricchito, ogni giorno, di dettagli sconvolgenti ed ora è spuntata una nuova ipotesi. Scopriamo cosa sta accadendo.

Pubblicato il 18 giugno 2022, alle ore 16:11

Elena Del Pozzo, spunta una nuova agghiacciante ipotesi: ecco cosa sta succedendo

Ascolta questo articolo

Da lunedì, giorno in cui Elena Del Pozzo, la piccola chi nemmeno 5 anni, è stata fatta fuori con 11 coltellate, inferte dalla madre, reo confessa, Martina Patti, si è subito intuito che questo omicidio, oltre che per la sua efferatezza, fosse un vero e proprio rebus, complesso per via dei numerosi “non ricordo”, per le bugie, le contraddizioni, le messeinscena della madre. 

 Da quel giorno l’Italia, quella che ha cuore i bambini e che tenta in ogni modo di strapparli alle grinfe di orchi e streghe, è sconvolta per quanto accaduto a questa povera bambina e i programmi tv che si occupano di cronaca, da Chi l’ha visto? a Quarto Grado, forniscono, di volta in volta, gli aggiornamenti.

La nuova ipotesi

Proprio ieri sera, nel corso della trasmissione Quarto Grado, condotta da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, i telespettatori hanno avuto modo di ascoltare il parere di due persone che Elena amava così tanto, i nonni paterni, e quello della sua maestra d’asilo. Nonno Giovanni Del Pozzo, lacerato dal dolore per la perdita della sua adorata nipotina, riguardo all’omicidio commesso dalla nuora ha dichiarato: “Che devo dire? Che ha avuto un raptus di follia? Ha rovinato la vita a noi, alla bambina prima di tutto […] lei e chi l’ha aiutata perché mi stanno dicendo che hanno fatti una fossa, non lo so”.

La nonna paterna, invece, si è espressa sulla costituzione esile e sull’altezza della Patti, dicendo: “È molto bassa, Elena aveva preso da Alessandro, era quasi quanto mia nuora come altezza… ora da sola potrebbe aver preso la bambina trascinandola perché in braccio non la poteva prendere più”. In un filmato è stata mostrata l’intervista alla maestra d’asilo della piccola, Veronica Piazza, l’ultima che ha visto la piccola in vita, come mostrano i frame delle telecamere di videosorveglianza della scuola. 

La Piazza ha espresso la sua opinione sulla base di come la Patti è apparsa lunedì scorso: “La mamma era tranquilla e serena. Noi conosciamo una Martina molto calma e pacata, una ragazza. Niente che possa aver fatto immaginare quello che stava per accedere.L’unica cosa che la bambina ha detto è stato: ‘Mamma in quale casa andiamo?’ Lei ha risposto: ‘Ora lo vediamo’”, aggiungendo che i genitori di Elena Del Pozzo non avevano mai avvisato il personale scolastico della loro separazione, e che solo la bambina diceva che il papà non dormiva più a casa, ma per motivi di lavoro. 

Poi una commovente descrizione del caratterino della dolcissima bambina, che amava correre tutto il giorno, anche solo per andare in bagno a lavarsi le mani. Una bimba generosa che quotidianamente accompagnava i compagni di classe all’uscita per salutare loro e i loro genitori, dal primo all’ultimo. Elena sognava di diventare una cantante e ballerina, conoscendo a memoria tutte le canzoni dei ‘Me contro te’. Una sola regola proprio non riusciva a rispettare: essendo una curiosona, uscita dalla classe senza permesso, volendo tenere tutto sotto sempre sotto controllo. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per questo caso di cronaca. Ogni giorno emergono dettagli sempre più sconvolgenti e, da mamma, non riesco ancora a capacitarmi che questa donna, madre, possa aver commesso da sola tutto questo. Speriamo che tutta la verità possa presto arrivare dall'eccezionale lavoro svolto da chi si sta occupando dell'omicidio di Elena.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!