Dieta disintossicante per fegato e intestino: ecco cosa mangiare

Quando ci sentiamo stanche e spossate o dopo un periodo di eccessi alimentari, quello che ci vuole è una dieta disintossicante, povera di grassi e proteine e ricca di alimenti depurativi e digeribili per eliminare le tossine e far ripartire l’organismo con una marcia in più

Dieta disintossicante per fegato e intestino: ecco cosa mangiare

Ogni tanto, l’organismo ha bisogno di liberarsi dalle tossine che si accumulano quotidianamente e un valido aiuto per il raggiungimento di questo obiettivo è la dieta disintossicante, un regime alimentare che aiuta a depurarsi. Quotidianamente il nostro organismo è esposto all’accumulo di sostanze tossiche, le cause possono essere varie, da periodi molto stressanti ad abitudini alimentari scorrette. Il fegato e l’intestino sono i due organi più soggetti all’accumulo di tossine.

Il fegato, in particolare, viene messo a dura prova dagli eccessi alimentari finendo col rallentare l’attività metabolica dell’intero organismo. Inoltre, se la quantità di tossine da metabolizzare è eccessiva, la sua capacità depurativa si satura e tali sostanze permangono in circolo facendoci sentire stanche, svogliate e appesantite.

Per liberare il fegato e l’intestino da questo sovraccarico, vi suggeriamo un esempio di regime alimentare che regali un nuovo sprint a tutti i vostri organi vitali. Attraverso l’alimentazione corretta si può ripulire il sangue dalle sostanze tossiche grazie alle proprietà depurative di alcuni alimenti inseriti all’interno di un regime alimentare povero di grassi e proteine, pensato per essere facilmente digeribile.

Prima di iniziare la dieta disintossicante, è sempre preferibile chiedere consiglio al proprio medico, il quale vi indicherà se idonea o meno alle vostre caratteristiche fisiche e di salute.

Vediamo quindi nel dettaglio:

Per liberare il fegato e l’intestino dalle tossine accumulate, periodicamente è opportuno intraprendere una dieta disintossicante povera di grassi e proteine
Per liberare il fegato e l’intestino dalle tossine accumulate, periodicamente è opportuno intraprendere una dieta disintossicante povera di grassi e proteine

Perché disintossicare il fegato

Disintossicare l’organismo rappresenta un metodo naturale per aiutare l’eliminazione delle tossine alle quali siamo esposti ogni giorno tramite il cibo, l’ambiente e così via. Inoltre disintossicarsi aiuta anche a dimagrire. Ma perché è importante mantenere il fegato pulito?

Il fegato è uno degli organi più importanti del nostro corpo e svolge numerose funzioni essenziali come, ad esempio, metabolizzare i farmaci e l’alcol consentendoci di smaltirli insieme a tante altre sostante tossiche e scorie che accumuliamo.

Per evitare che la sua attività venga compromessa può essere utile depurarlo attraverso una dieta disintossicante. I vantaggi di un fegato pulito e perfettamente funzionante sono molteplici: innanzitutto si verifica un rafforzamento del sistema poiché la depurazione agevola la funzionalità delle cellule deputate alla difesa dell’organismo.

Quando si è liberi dalle tossine migliora anche l’assorbimento delle sostanze nutritive degli alimenti e scompaiono eventuali problemi intestinali come stipsi, alitosi, gonfiore addominale e colite. Nondimeno, la vostra pelle, le vostre unghie e i capelli appariranno più lucenti che mai grazie alla rinnovata ossigenazione dei tessuti.

Depurare il fegato, infine, è anche un ottimo metodo per dimagrire perché le tossine sono responsabili di ritenzione idrica e cellulite. Dunque, il regime alimentare ipocalorico come quello della dieta disintossicante, aiuta a perdere peso e centimetri.

Dieta disintossicante: depurare l’organismo è un metodo naturale per aiutare l’eliminazione delle tossine alle quali siamo esposti ogni giorno tramite il cibo e l’ambiente
Depurare l’organismo è un metodo naturale per aiutare l’eliminazione delle tossine alle quali siamo esposti ogni giorno tramite il cibo e l’ambiente

Le regole per il benessere dell’organismo

Per contribuire alla buona salute del nostro organismo, non dovremmo soltanto ricorrere a una dieta disintossicante periodicamente, l’ideale sarebbe adottare delle semplici regole quotidiane che rendano più salutare il nostro stile di vita.

Prima di tutto, bisogna agire sull’alimentazione, mangiare in modo equilibrato non significa stare sempre a dieta, ma preferire un’alimentazione sana a cibi spazzatura e fast food.

Largo, allora, ad alimenti detox amici della salute come verdure cotte e crude, frutta, da consumare almeno cinque volte al giorno e alimenti integrali, ricchi di fibre, capaci di rallentare i processi di intossicazione dell’organismo.

Importante, è bere molta acqua e limitare anche il consumo di salumi, formaggi e alcolici, poiché i grassi saturi possono causare colesterolo alto e ristagno dei liquidi mentre l’alcool incide sulla buona ossigenazione delle cellule, due processi che influiscono molto sull’accumulo di tossine nell’organismo.

Un alimentazione sana è la base per assumere la giusta quantità di fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, elementi molto importanti per il funzionamento del metabolismo e per eliminare l’accumulo di scorie.

In secondo luogo, bisogna agire sul comportamento. Stress, nervosismo, ansia, sono tutti stati d’animo che contribuiscono a intossicarci. Cercate il modo di rallentare i ritmi che vi stressano, praticate yoga o semplicemente ritagliatevi degli spazi tutti per voi in cui ascoltare il silenzio, leggere un buon libro, fare una dormita fuori orario. Il vostro organismo ringrazierà.

Per mantenere l’organismo in salute non basta fare una dieta disintossicante ogni tanto, è necessario agire sullo stile di vita migliorando l’alimentazione e riducendo lo stress
Per mantenere l’organismo in salute è necessario agire sullo stile di vita migliorando l’alimentazione e riducendo lo stress

Aiutare fegato, reni e intestino ad eliminare l’eccessivo accumulo di tossine dal corpo si può, seguendo le regole che abbiamo appena descritto, per dare uno sprint in più all’organismo, ogni tanto, si possono seguire alcuni giorni di dieta disintossicante, pensati per depurare l’organismo in modo più profondo.

L’azione depurativa è piuttosto forte, per questo, si consiglia di non eseguirla più di una volta al mese, salvo casi particolari da concordare con il proprio dietologo o nutrizionista. Il nostro consiglio è di fare la dieta disintossicante non più di tre o quattro giorni al mese.

Per alleggerire e stimolare l’attività del fegato il risveglio è il momento adatto per l’idratazione. Bevete sempre uno o due bicchieri d’acqua a digiuno e alla colazione abbinate un centrifugato di mele, carote e lime. Ideale anche come spuntino.

A colazione è concesso un po’ di caffè ma per un’azione ancor più disintossicante preferite tè verde o tisane. Per completare il primo pasto della giornata, alternate un paio di fettine di pane integrale o gallette di riso con un velo di marmellata agli agrumi, ad uno yogurt magro.

A merenda, sia a metà mattina sia a metà pomeriggio, potete puntare di nuovo sul centrifugato di carota, mela e lime oppure scegliere tra una mela, una manciata di frutti di bosco, una pera o una manciatina di noci.

Per i più golosi va bene anche un bicchiere di latte di riso con un po’ di cacao amaro. Potete consumare tisane senza zucchero a volontà, ideali quelle di tarassaco, melissa e radice di cicoria.

dieta disintossicante
Questa dieta si può seguire per circa tre o quattro giorni al mese e prevede l’assunzione di molti liquidi, cereali integrali, verdure e frutta che contribuiscono all’eliminazione delle tossine

A pranzo non devono mai mancare le verdure, la cicoria, ad esempio, è molto utile per depurare il sangue, le carote che sono ricche di vitamine utili al benessere cellulare e il carciofo che favorisce il processo digestivo.

Una porzione di cereali integrali (orzo, pasta integrale o riso integrale) con verdure e un frutto rappresentano un pasto disintossicante. Da alternare a una porzione di legumi abbinati ad un’insalata mista e un frutto o ad una fetta di pollo o di pesce magro con contorno di verdure o un’insalata mista e un frutto.

Anche a cena le verdure restano una costante, meglio se frullate in un passato oppure abbinate al riso in un bel minestrone. Se preferite i secondi, preparate del pollo arrosto o del pesce magro con un contorno di insalata o verdure cotte e una fettina di pane integrale.

Infine, prestate attenzione ai condimenti, preferite sempre l’olio extravergine di oliva meglio se a crudo. Questo tipo di olio, infatti, ha la capacità di ridurre il colesterolo cattivo, e ha un’azione disintossicante sul fegato e coadiuvante della buona digestione.

Se vi piace, aggiungete anche un po’ di aglio ai vostri piatti, contiene una sostanza chiamata allicina che, assunta in piccole quantità, aiuta la depurazione del fegato e contribuisce all’eliminazione delle tossine dall’organismo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!