Decluttering: fa bene a corpo, mente e ambiente che ci circonda

Eliminare le cose superflue e che non ci servono è la regola fondamentale del decluttering. Alcune persone lo hanno adottato come stile di vita con vantaggi non solo sull'ambiente che ci circonda, ma anche corpo e mente

Decluttering: fa bene a corpo, mente e ambiente che ci circonda

Il decluttering è diventata una vera e propria filosofia di vita per alcune persone, è un termine inglese che significa “eliminare il superfluo“: mettere in ordine la propria casa e il luogo dove si lavora, oppure semplicemente una stanza o la scrivania, è capace di apportare benefici su corpo e mente, oltre a farci guadagnare ordine e spazio.

Si dice che il caos esterno è sintomo di quello interno ed è vero, poiché è stato dimostrato scientificamente che, ad esempio, tenere in ordine la scrivania, aiuta ad essere più produttivi e creativi. Inoltre, gettare via, regalare o vendere ciò che non ci serve o che ci ricorda brutti momenti, sensazioni e persone negative, ci aiuta a lasciarci alle spalle il passato e proiettarci meglio verso il futuro, vivendo bene il presente.

Decluttering per lasciarsi il passato alle spalle

Il primo passo per distaccarsi dal passato seguendo la filosofia del decluttering è gettare via vecchi documenti e ricevute che non ci servono più, stessa cosa da fare con le foto di persone che ci hanno fatto del male; per arrivare poi a gettare, donare o vendere oggetti, elettrodomestici e vestiti che non utilizziamo o che, semplicemente, sono ormai inutilizzabili o non ci piacciono.

Bisogna conservare solo cose utili, ciò a cui teniamo davvero e che ci ricorda un evento passato o persone che teniamo a cuore.

Fare ordine e spazio per aumentare la produttività e ridurre lo stress

Uno studio dell’Università di Princeton si è basato sul come lavorare in un ambiente disordinato diminuisce la produttività e la qualità del lavoro ed aumenta lo stress poiché il disordine causa disattenzione. Ma il concetto di ordine è soggettivo, c’è chi riesce a lavorare benissimo tra un mare di carte, chi ama circondarsi di ninnoli e chi preferisce un ambiente minimal e impersonale.

Per capire come sentirci meglio con il decluttering, gli esperti consigliano di iniziare a rimuovere qualche documento o oggetto che non ci serve dalla scrivania. Il caos mentale causa la mancanza di nuove idee, ispirazione e creatività e ci frena nel fare cose che magari vorremmo fare da tempo, in questi casi forse è arrivato il momento di fare ordine anche nella nostra mente analizzando i pensieri e determinando gli obiettivi.

Il disordine, però, è anche digitale: innumerevoli cartelle sparpagliate sul desktop del computer; copie inutili di documenti e foto nella memoria del pc e dello smartphone; applicazioni e programmi che non ci servono e non utilizziamo; mail vecchie, pubblicitarie e di spam che intasano la casella elettronica. Anche fare decluttering digitale, dunque è utile alla nostra salute.

Altre ricerche scientifiche, infine, hanno dimostrato che una casa disordinata influisce molto negativamente su come mangiamo e dormiamo con conseguente aumento dello stress mentale e fisico. Mantenere in ordine casa e spazio di lavoro, quindi, non serve solo per fare bella figura con clienti, ospiti e colleghi ma contribuisce proprio al benessere psico-fisico generale.

I nostri video tutorial
Rita Serretiello

Cosa ne pensa l'autore

Rita Serretiello - Non a tutti piace mettere in ordine ma è una cosa che si deve fare, non solo per trovare le cose più facilmente e guadagnare spazio ma anche, a quanto pare, per stare bene con se stessi. Personalmente adoro non uno stile minimal ma meno cose possibili a vista, magari belle e particolari ma poche, anche se spesso non è possibile farlo per mancanza di spazio a causa di una casa piccola. Il decluttering è assolutamente da provare!

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!