Croste nel naso: cause e rimedi per eliminarle

Le croste nel naso possono essere molto dolorose, oltre che fastidiose. Le cause sono differenti ma si possono curare con farmaci e in modo naturale. Scopriamo di cosa si tratta

Croste nel naso: cause e rimedi per eliminarle

Il naso ha una funzione molto importante nel nostro corpo. Attraverso di esso, oltre a percepire gli odori, avviene la respirazione. Le mucose al suo interno hanno la funzione di mantenere l’ambiente umido per facilitare il passaggio dell’aria. Non è raro, però, che in esso si formino delle fastidiose, dolorose e difficili da eliminare croste nel naso. Si tratta di rinite secca.

Le cause che determinano il fenomeno possono essere differenti ed essere connesse a patologie. Come conseguenza, oltre alla secchezza membrane nasali, possono insorgere emorragie e piaghe da epitassi.

Il problema può dunque essere molto doloroso e fastidioso. Tuttavia, per lenire il disagio e risolvere il problema esistono diversi rimedi; in altri casi, sarà necessario rivolgersi al medico. Che siano rimedi farmacologici o naturali, l’obiettivo principale è migliorare ed agevolare la respirazione. Fondamentale sarà rendere umido l’ambiente delle mucose nasali.

Scopriamo quali sono le cause principali della secchezza nasale e come risolvere il problema.

Tra le cause della loro formazione c'è il raffreddore
Il raffreddore è tra le cause più comuni

Sintomi della rinite secca

Le croste nel naso sono solo uno dei sintomi connessi alla rinite. Si può, infatti, avvertire anche congestione nasale, difficoltà a respirare, prurito nasale. Sono frequenti anche gli sternuti. Non è raro che come conseguenza, laringe e bronchi si infiammino.

Cause principali delle croste nel naso

Le cause che determinano la formazione di queste fastidiosi crosticine nel naso sono molteplici.

L’ambiente secco ed asciutto può, per esempio, contribuire a fare seccare il muco nasale. Anche l’aria condizionata, l’eccessivo riscaldamento e l’inquinamento dell’aria sono cause da non sottovalutare.

Esistono, inoltre, delle condizioni che facilitano la sintomatologia del naso secco. In particolar modo, un forte raffreddore, un colpo d’aria e le allergie possono contribuire alla formazione delle crosticine nasali.

Non è raro leggere nel bugiardino, tra gli effetti collaterali di alcuni farmaci questa sintomatologia. In genere, questa è conseguenza dell’uso prolungato dei farmaci che agiscono sul naso (decongestionanti nasali ed antistaminici) o di terapie ormonali.

Le cause che contribuiscono a fare seccare le mucose del naso possono essere anche fisiologiche. È il caso delle donne in gravidanza, della pubertà e della menopausa. In questi casi, infatti, la secchezza nasale è dovuta agli sbalzi ormonali e ai cambiamenti psicofisici.

Cause e cure possono essere stabilite dall'otorino
L’otorino potrà stabilire come curare la loro formazione e la causa

Come appaiono le crosticine nel naso

Le croste che intasano il nostro naso possono essere di differente colore in base alle cause. Sono di color grigio scuro se il soggetto vive in ambienti molto inquinati; sono giallo-verdastro se la causa è riconducibile a infezioni (raffreddore, sinusite). Nel caso in cui siano rossastre è evidente che contengono tracce di sangue dovute alla rottura dei vasi sanguigni.

Come curare le croste nel naso

Specialmente quando si ha il raffreddore, stappare il naso diventa necessario. Se però ci sono le croste nel naso può essere molto doloroso e provocare anche sanguinamento. I rimedi per risolvere il problema sono differenti.

In ogni caso, se la loro formazione risulti essere grave è bene rivolgersi ad un medico. Questi, dopo una visita di controllo specifica, in base alla causa, potrà prescrivere dei farmaci. Si tratta, in particolar modo, di una terapia antibiotica.

In farmacia, inoltre, si possono acquistare degli spray nasali specifici. Efficaci sono quelli a base di acqua marina come l’acqua di Sirmione.

I suffumigi sono tra i rimedi naturali più efficaci
Un rimedio efficace è naturale sono i suffumigi

Rimedi naturali

I rimedi naturali per risolvere il problema delle croste nel naso sono numerosi. La natura e i rimedi antichi hanno una risposta anche in questo caso.

Per fare dei lavaggi nasali si può usare il sale del mar Morto. In cloruro di sodio in esso contenuto, infatti, è ricco di magnesio, potassio e calcio utile per eliminare le croste. Si possono, comunque, utilizzare diversi tipi di sale.

Inoltre, sono molto efficaci anche i suffumigi, utili per liberare le vie respiratorie e purificarle. Si possono utilizzare olii, essenze o foglie di eucalipto, del bicarbonato di sodio, da respirare la sera prima di andare a letto.

Efficace è anche l’olio di sesamo da applicare direttamente nelle narici, a contatto con le crosticine.

Utile è anche bere delle bevande calde per alzare le difese immunitarie. A tale scopo si possono bere delle tisane di zenzero, limone e menta addolcite con del miele.

Come prevenire la formazione delle croste nel naso

Per prevenire la formazione di queste fastidiose e dolorose crosticine è importante tenere l’ambiente ben arieggiato e pulito. Bisogna utilizzare un deumidificatore e rimuovere la polvere dagli oggetti e dai tessuti.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!