Cosa si intende per utero antiverso

L'utero antiverso è la conformazione più comune e naturale dell’utero nella cavità pelvica. Non compromette rapporti sessuali, gravidanza e ciclo mestruale. Approfondiamo l'argomento.

Cosa si intende per utero antiverso

Tante le donne dopo una visita ginecologica si pongono numerosi quesiti. Il referto di un’ecografia pelvica, per esempio, può rivelare la presenza di un utero antiverso e antiflesso o di un utero retroverso o retroflesso.

La posizione più comune e naturale dell’utero nella cavità pelvica è antiversa o antiflessa. Ciò significa che l’utero forma con la vagina un angolo acuto. Quest’angolo, di circa 90 gradi, è aperto in avanti in direzione della vescica.

Questa posizione è comune a circa il 70% delle donne e si deve ritenere una condizione fisiologica nella norma.

Anche i medici specialistici, i ginecologi, tendono a rassicurare le donne sulla condizione fisiologica del proprio utero.

Scopriamo cosa comporta questa conformazione uterina e quali conseguenze può avere nella nostra vita. In particolare, le domande delle donne fanno riferimento alle conseguenze che può avere questa conformazione sul ciclo mestruale, sui rapporti sessuali e in caso di gravidanza.

La conformazione dell'utero si riconosce attraverso l'ecografia
Sarà l’ecografia a stabilire la conformazione dell’utero

Anatomia dell’utero

Per comprendere cosa voglia dire avere un utero antiverso è importante, innanzitutto, conoscere la conformazione e la struttura dell’utero.

L’utero si trova tra la vescica e il retto; occupa la posizione centrale delle pelvi e costituisce l’apparato genitale femminile.

Questo è un organo cavo nel quale è presente la mucosa o endometrio. Quest’area che costituisce la parte più interna dell’organo s’ingrossa durante il ciclo. Nel suo muscolo, o miometrico, si trovano i vasi sanguigni e i nervi, mentre il rivestimento peritoneale, o perimetrio, costituisce il tessuto connettivo.

L’utero si divide in due parti, distinti tra loro per funzione e caratteristiche. Da una parte troviamo il corpo dell’utero, dall’altro il collo del’’utero. Il primo è più voluminoso e si trova nella parte superiore. L’altra, invece, è chiamata anche cervice uterina e si trova nella parte inferiore, al di sopra delle tube di Falloppio. Questa è più piccola e curva, di solito rivolta in avanti e termina con la vagina. Tra queste due parti si trova l’istmo, ovvero una piccola strozzatura che divide le due parti. In fondo all’utero si trova invece la base.

Utero antiverso mediano e antiverso flesso

Parlando di utero antiverso bisogna fare anche una distinzione tra utero antiverso mediano e antiverso flesso.

Si parla di utero antiverso mediano quando l’utero si trova al centro della pelvi ed è in asse. È invece antiverso flesso quando l’utero è piegato in avanti e il corpo e il collo dell’utero formano un angolo di 120 gradi.

Non si evidenziano particolari dolori o fastidi con un utero antiverso
Avere un utero antiverso non compromette un rapporto sessuale

Utero antiverso e rapporti sessuali

A differenza dell’utero retroverso, avere una conformazione con un utero antiverso non implica problemi o dolori durante i rapporti sessuali.

Utero antiverso e gravidanza

Dopo una visita ginecologica, sono tante le donne che si pongono delle domande su un’ipotetica gravidanza. La domanda comune è se avere un utero antiverso può mettere a rischio il concepimento e il parto. I casi clinici hanno dimostrato che in questi casi i rischi per il concepimento e il parto sono inesistenti.

Parto e gravidanza non vengono compromessi dall'utero antiverso
Anche la gravidanza e il parto si possono vivere in modo sereno

Utero antiverso e ciclo mestruale

La conformazione dell’utero, in questi casi, non crea alcun tipo di problema durante la fase pre-ciclo mestruale e ciclo mestruale. L’organo funziona senza difficoltà. I sintomi premestruali e mestruali sono comuni a tutte le donne.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!