Corbezzolo: proprietà, benefici e utilizzi

Un frutto antico ormai dimenticato: il corbezzolo, un piccolo frutto dalle molteplici proprietà benefiche. Tra miti e realtà vediamo la sua storia, i suoi utilizzi e i benefici che apporta alla nostra salute.

Corbezzolo: proprietà, benefici e utilizzi

Il corbezzolo è il frutto dell’albero del corbezzolo: Arbutus unedo, un arbusto della famiglia delle Ericaceae. Si presenta come una piccola bacca dal colore rosso acceso, presenta delle increspature sulla buccia con piccole escrescenze dure, una polpa morbida e dolce dal colore giallognolo e, cosa più importante, è un frutto molto tipico dell’autunno.

Il corbezzolo è un frutto molto apprezzato sin dall’antichità dai romani ma, oggigiorno, è un frutto dimenticato e sconosciuto ai più giovani; di certo i frutti del corbezzolo non si vedono tutti i giorni sul banco frutta e verdura dei supermercati. In effetti in Italia si può trovare solo qualche albero dimenticato nelle zone rurali o coltivato dai più nostalgici.

Proprietà e benefici

Il corbezzolo è un frutto ricco di vitamine ed antiossidanti, soprattutto vitamina C, vitamina A, B3 e vitamina E; ma è anche ricco di zuccheri ed alcaloidi. È un ottimo antinfiammatorio e fa molto bene al fegato; ha proprietà astringenti e quindi adatto a regolare l’intestino.

Ma non è soltanto il frutto di questo antico albero ad avere molteplici proprietà benefiche, perfino le foglie, i fiori e le radici vengono sin dall’antichità apprezzati ed utilizzati per le loro proprietà benefiche: un infuso a base di foglie di corbezzolo ha un notevole potere diuretico e drenante; le foglie del corbezzolo vengono utilizzati in farmacia ed erboristeria per creare rimedi contro la cistite; infine l’infuso fatto con parti diverse di questa pianta aiuta il sistema circolatorio e la regolarizzarzione della pressione alta.

Usi e controindicazioni

I frutti si mangiano freschi e grazie al loro colore molto acceso vengono utilizzati per fare guarnizioni e decorazioni culinarie; possono essere utilizzati per realizzare confetture, facendo attenzione a rimuovere le escrescenze esterne; infine con questi piccoli frutti rossi si può realizzare un aceto aromatizzato.

I frutti del corbezzolo vengono anche utilizzati in cosmetica per realizzare tonici schiarenti per il viso. In Corsica con i frutti del corbezzolo si realizza un vino frizzante a bassa gradazione alcolica, mentre in Portogallo i frutti vengono macerati per un mese per creare un liquore chiamato: Aguardente de Medronhos.

Una leggenda antica affermava che ci si poteva “ubriacare” mangiando troppi frutti del corbezzolo e, stando a delle ricerche scientifiche, questo detto non aveva poi cosi torto, i frutti del corbezzolo presentano un alto numero di alcaloidi e ne è sconsigliato il consumo per chi assume farmaci, con i quali può interferire. I valori nutrizionali del corbezzolo per 100 grammi sono: kcal: 76, fibre: 18 g, proteine: 0,8 g, zuccheri: 11 g, vitamina C: 8 mg, grassi: 0,6 g.

I nostri video tutorial
Rosa Tea Di Sclafani

Cosa ne pensa l'autore

Rosa Tea Di Sclafani - Un frutto "dimenticato" che in realtà è tutto da riscoprire e utilizzare più spesso. Viste le sue molteplici proprietà benefiche per il nostro organismo dovrebbe essere più consumato e soprattutto sarebbe bene farlo tornare alla ribalta nelle coltivazioni italiane, per non dimenticare le tradizioni e per non far perdere questa pianta alla nostra biodiversità vegetale.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!