Come sgonfiare le gambe con prodotti naturali

Il caldo e l'umidità sono nemici insidiosi per le gambe, sopratutto se associati a cattive abitudini alimentari. Per ritrovare però un po' di benessere e leggerezza possono essere utili alcuni rimedi dolci. Vediamo quali

Come sgonfiare le gambe con prodotti naturali

L’estate mette a dura prova la circolazione sanguigna. Infatti le temperature elevate compromettono l’efficienza e la funzionalità dei meccanismi che in condizioni normali favoriscono il ritorno del sangue al cuore ed il riassorbimento dei liquidi perciò il flusso sanguigno dalla periferia al cuore è rallentato causando ristagni di liquidi nei tessuti che causano gonfiore e pesantezza.

Per favorire la circolazione si può ricorrere alla fitoterapia o all’omeopatia.

Fitoterapia

I rimedi possono essere usati sotto forma di tintura madre, estratti secchi o tisane.

Nel primo caso prendere 30 gocce due volte al giorno con acqua, nel secondo caso due compresse di estratto secco al dì mentre per quanto riguarda le tisane mettere un cucchiaino di derivato secco in una tazza di acqua bollente per qualche minuto poi filtrare e bere due-tre tazze al giorno.

L’ippocastano è indicato per tutti i disturbi venosi caratterizzati da un rallentamento della circolazione sanguigna poiché aiuta il ritorno del sangue al cuore. L’orticaria favorisce la contrazione dei vasi sanguigni facilitando il flusso diretto al muscolo cardiaco ed in più ha proprietà emostatiche per cui contrasta eventuali emorragie.

Il macerato glicerico di populus Nigra aiuta l’eliminazione di ostacoli presenti nelle arterie migliorando così la circolazione sanguigna. Basta prenderne 50 gocce la mattina al risveglio e alla sera prima di coricarsi  per due mesi.

L’hamamelis migliora la circolazione difettosa e la sofferenza delle vene.

Il macerato glicerico di vaccinium myrtillus è indicato in presenza di lesioni a vene o capillari poiché protegge i vasi sanguigni e ne diminuisce la permeabilità. Prendere 50 gocce mattino e sera per due mesi.

Il macerato glicerico di sorbus domestica è in grado di decongestionare il sistema venoso. Prendere 50 gocce mattino e sera per due mesi.

Il Melito e la centella asiatica rafforzano e proteggono le pareti dei vasi sanguigni e si possono usare anche per preparare tisane o tintura madre.

Omeopatia

I rimedi indicati vanno usati a basse diluizioni come 5, 7, 9 CH. Prendere 5 granuli tre volte al giorno, mattina,pomeriggio e sera sciogliendoli sotto la lingua.

Il natrium sulphuricum favorisce la circolazione e combatte i sintomi come pesantezza e formicolii degli arti inferiori. È utile sopratutto in estate quando i problemi peggiorano con il caldo. Il secale cornutum stimola la circolazione venosa poiché favorisce il ritorno di sangue e di liquidi verso il cuore.

Ottima la ruta per combattere i crampi notturni. Prendere 5 granuli ogni due ore finché non ci si sente meglio. Per gambe pesanti e piedi arrossata e gonfi è indicata la pulsatilla. La vipera berus è indicata per contrastare i vasi sanguigni indurito e molto dolenti causa do forte dolore al tatto. La calcarea fluorica è in grado di tonificare le pareti venose anche quando sono molto rigide quindi andrebbe presa in presenza di varici.

Il fluricum acidum va bene per situazioni più complesse come ad esempio quando ci sono grosse varici nodose e dure a rischio di emorragia e ulcerazione. La calcarea carbonica è utile quando si verifica un accumulo di tossine con ritenzione idrica. Il galimberti favorisce il drenaggio linfatico ed una depurazione generale.

Vediamo 4 consigli sempre molto utili utili:

  1. ogni sera applicare un impacco di cavolo lavato e lasciato macerare 1 ora in acqua borica.  Applicare sulla zona dolente e gonfia, coprire con una garza e lasciare riposare per 30-40 minuti.
  2. consumare almeno una coppetta di mirtilli o frutti di bosco al giorno poiché sono ricchi di bioflavonoidi che mantengono elestiche le pareti dei vasi sanguigni.
  3. sotto la doccia alternare getti di acqua fredda e calda per sette volte partendo dai piedi e risalendo fino all’inguine. In questo modo si stimola la circolazione.
  4. via libera ai massaggi poiché stimolano la circolazione e combattono edemi e gonfiori. Si possono utilizzare gel o creme già pronte a base di sostanze come la oxerutina, centella asiatica, ginkgo biloba,  mirtillo, ippocastano che favoriscono il flusso sanguigno ed hanno azione antinfiammatoria. I prodotti possono anche essere conservati in frigorifero così da avere una piacevole sensazione di freschezza. I massaggi vanno eseguire dai piedi verso l’alto con movimenti circolari. 
I nostri video tutorial
Sabrina Giorgi

Cosa ne pensa l'autore

Sabrina Giorgi - Purtroppo chi più chi meno soffriamo di uno o più disturbi come gambe gonfie e pesanti, varici dure e dolenti, formicolii, crampi, ritenzione idrica e cellulite ecc. Perciò trovo molto utile l'utilizzo di questi prodotti naturali sempre però sotto controllo medico poiché anche le erbe possono dare intolleranze o allargie.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!