Colon infiammato: cosa mangiare e cibi da evitare

Il dolore addominale, la pancia gonfia e dura, la stitichezza, la diarrea sono sintomi del colon infiammato e colpisce principalmente le donne. Per guarire si deve seguire un’alimentazione corretta che esclude i principali cibi che irritano il colon.

Colon infiammato: cosa mangiare e cibi da evitare

A tutti, almeno una volta nella vita, è capitato di soffrire di colon infiammato. Come dimenticare il dolore addominale che si avverte o la sensazione di sentire l’intestino disturbato? Spesso il sintomo è associato ad altri disturbi tra cui la pancia gonfia e dura, la stitichezza e la diarrea.

Questa infiammazione colpisce principalmente le donne ed è nota anche come colite. In alcuni casi può essere debilitante.

Quando compare è necessario rivolgersi al proprio medico che confermerà la diagnosi e stabilirà le cure necessarie.

Oltre a prescrivere farmaci, il medico consiglierà anche di correggere l’alimentazione. L’obiettivo è quello di mangiare alimenti che non disturbano l’intestino e non aumentino l’infiammazione.

I sintomi del colon infiammato sono vari
Il colon infiammato provoca dolore addominale, con pancia gonfia e dura, di soffrire di stitichezza, di diarrea

Le cause

Questa infiammazione è determinata dall’alterazione dell’equilibrio intestinale. I motivi che determinano il colon infiammato sono differenti. Questa infiammazione dipende solitamente da agenti patogeni che attaccano l’intestino. In base alla causa, l’infiammazione al colon prende nomenclature differenti.

Si parla di colon irritabile quando l’origine dell’infiammazione è legata allo  stress e all’ansia.

La colite infettiva è causata dall’infezione di un agente patogeno (virus, batteri, microorganismi). Esiste poi la colite ischemica dovuta alla mancanza di sangue nel tratto intestinale e la colite ulcerosa associata alla comparsa di ulcere nel colon. Quest’ultima dipende dalle alterazioni del sistema immunitario. Tra quelle note c’è per esempio il morbo di Crohn.

I sintomi del colon infiammato

I sintomi del colon infiammato sono differenti. Il paziente potrebbe lamentare fastidi come crampi, gonfiore e dolori addominali, nausea,  muco e tracce ematiche nelle feci, dolore all’ano e al pube. A questi si aggiungono dissenteria, diarrea, flatulenza, stitichezza, meteorismo.

Sintomi correlati all’infiammazione sono anche i dolori muscolari, il mal di testa e le vertigini, il senso di spossatezza, la presenza di dermatiti.

L’infiammazione colpisce ed è correlata anche a sintomi psicologici ed emotivi. Tra questi l’ansia e la depressione.

Lo stile di vita influisce sul colon infiammato
Con il colon infiammato è importante cambiare stile di vita

Rimedi per il colon infiammato

Quando soffriamo di colon infiammato, oltre alle cure farmacologiche, il medico suggerirà di cambiare stile di vita e di correggere l’alimentazione. Cambiare stile di vita vuol dire ridurre lo stress ed eliminare i fattori di rischio.

Consigli alimentari

Chi soffre di colon infiammato sa che ci sono degli alimenti e delle bevande che scatenano l’infiammazione. E’ quindi necessario eliminare questi cibi e reintegrarli lentamente nella dieta.

Bisogna evitare di consumare pasti troppo abbondanti così come digiunare per troppo tempo.

Non bisogna sottovalutare l’importanza di bere frequentemente e di mangiare con calma e lentamente, rispettando gli orari. Può aiutare inserire degli spuntini a metà giornata.

Nelle indicazioni alimentari bisogna tenere presente che ogni soggetto reagisce agli alimenti in maniera differente. Possono influire intolleranze o allergie alimentari.

Non bisogna abbuffarsi e mangiare velocemente
E’ fondamentale mangiare con calma

Cosa mangiare

Quando si soffre di colon infiammato è consigliabile consumare cibi cotti e condire i pasti con olio extravergine di oliva a crudo.

Per quanto riguarda i carboidrati, bisogna preferire alimenti a lunga lievitazione perché aumenta la capacità di digestione.
Il riso, la pasta, il pane, anche integrali, devono essere consumati con moderazione.

Per quanto riguarda gli ortaggi bisogna prediligere le verdure cotte condite con un filo di olio.
Da limitare è il consumo di verdure fiorite, come broccoli, cavoli e cavolfiori, cipolla e sedano.

Per quanto riguarda le proteine, sono consigliabili tutte le carni magre (pollo, tacchino), pesce (merluzzo, sogliola, branzino) e uova. Queste devono essere cotte preferibilmente a vapore, alla griglia, al forno.
Dannosi per il colon sono invece i salumi e le carni rosse e grasse.

Tra i cibi da preferire in caso di colon infiammato ci sono le carmi magre, il pesce e le uova
Le carni magre e il pesce sono indicati nella dieta per il colon infiammato

Cosa non mangiare

Alcuni cibi possono fare peggiorare i sintomi e, quindi, sono da evitare. Tra questi latte e derivati, alcuni tipi di verdura, le spezie, le bevande gassate, zuccherate o che contengono caffeina, il te, il caffè.

Anche le fritture sono da escludere.

Se solitamente nelle diete non mancano le fibre, in questo caso sono da evitare. la spiegazione sta nel fatto che contribuiscono a provocare o peggiorare l’infiammazione per la fermentazione intestinale.
Quando si soffre di colon infiammato, le merendine industriali, i dolci, le caramelle, i dolcificanti e le marmellate sono da escludere dalla dieta.

Frutta e verdura possono incrementare i sintomi del colon infiammato
Nei casi di colon infiammato frutta e verdura devono essere consumati con moderazione

Cosa limitare

Il consumo di frutta deve essere limitato, ma non escluso. Bisogna eliminare buccia e semi perché contribuiscono a provocare i sintomi.
Mentre le banane possono essere mangiate, sono da limitare il consumo di albicocche, pere, prugne, cachi e uva.

Anche i probiotici deve essere consumati con moderazione perché favoriscono i movimenti intestinali.
Il consumo di sale deve essere limitato.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!