Cinema e tv sotto choc, l’amatissimo attore è morto nella notte

Un lutto improvviso e devastante ha lasciato sotto choc il mondo cinematografico e televisivo italiano che ha dovuto dire addio ad un grande attore, amatissimo dagli italiani. Ecco di chi si tratta.

Pubblicato il 25 agosto 2022, alle ore 11:08

Cinema e tv sotto choc, l’amatissimo attore è morto nella notte

Ascolta questo articolo

Il mondo del cinema, della tv, del teatro è devastato da una perdita improvvisa, arrivata nel cuore della notte. Si tratta del decesso di un grande attore italiano; uno di quelli che ha fatto la storia per il suo talento, la sua inconfondibile bravura.

Un personaggio poliedrico che, nella sua vita, ha realizzato più di 70 film, moltissime commedie teatrali, oltre ad aver doppiato molte pellicole di successo. 

Il triste annuncio

Aveva 96 anni, con alle spalle una lunghissima carriera costellata di riconoscimenti, uno dietro l’altro e la notizia della sua morte, avvenuta nella notte, è rimbalzata in rete, gettando nello sconforto il mondo del cinema e teatrale, in cui si è sempre distinto per la sua bravura. Parlo di Enzo Garinei, fratello di Pietro, deceduto nel 2006 , della celebre ditta Garinei e Giovannini.

Garinei veva recitato sia in teatro, con progetti come Alleluja brava gente e Aggiungi un posto a tavola , che al cinema, collaborando con nomi grandissimi del mondo dello spettacolo italiano, da Gino Bramieri a Renato Rascel e Totò. La sua passione per la recitazione era talmente forte, da aver continuato a svolgere il suo lavoro, con dedizione, sino a 94 anni.

Quanto alle cause del decesso, pare che si sia trattato di morte naturale, legata all’età. Insomma, il suo cuore, ormai stanco, ha semplicemente smesso di battere. Non risulta che Garinei fosse affetto da qualche grave malattia, come un cancro o un tumore, anche se, per motivi di privacy, non è detto che se gli fosse stata diagnosticata una patologia del genere, l’avrebbe rivelata. E’ invece escluso che sia stato stroncato dal Covid; ua precisazione che, di questi tempi, è più che doverosa.

Classe 1926, Enzo Garinei ha iniziato la sua carriera, durata 50 anni, quando di anni ne aveva solo 2, prendendo parte all’indimenticabile Totò le Mokò, con Antonio De Curtis. Con Totò, da cui ha imparato tutti i tempi comici, che è stato un suo grande punto di riferimento, un tesoro prezioso di insegnamenti, ha lavorato anche in altre pellicole di successo come Totò cerca moglie; Totò terzo uomo; Totò e Carolina; Totò all’inferno e Totò, Eva e il pennello proibito.

Garinei ha lavorato con registi come Mario Monicelli, Camillo Mastrocinque; Carlo Ludovico Bragaglia e tanti altri. Negli ultimi anni, lo abbiamo visto in film come Dottor Clown di Maurizio Nichetti; 100 metri dal paradiso di Raffaele Verzillo e, nel 2019, nel film Appena un minuto con la regia di Francesco Mandelli. Forse non tutti sanno che era la voce di George nella sitcom I Jefferson, e di Stan Laurel, attore del duo comico Stanlio e Ollio.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Una morte improvvisa che sicuramente lascerà un grandissimo vuoto nel mondo cinematografico e teatrale italiano. Purtroppo è davvero un brutto periodo, questo, per i mondo del grande e del piccolo schermo per via di tutti i decessi di nomi illustri che si stanno verificando. Sono certa che da lassù veglierà sui suoi cari. Riposa in pace grande Enzo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!