Caso Liliana Resinovich, l’annuncio choc: “Uccisa da…” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Si continua ancora tanto a parlare della morte della 63enne Liliana Resinovich. Della triestina si erano perse le tracce il 14 dicembre, quando si sarebbe allontanata dalla casa in cui viveva con il marito, Sebastiano Visintin.

La sua scomparsa ha tenuto col fiato sospeso milioni di italiani. In tanti abbiamo sperato che in quel rigido inverno, Lilly, come i suoi amici la chiamavano, potesse essersi riparata in un posto caldo, al sicuro.

Eppure ogni speranza è stata vanificata pochi giorni dopo, esattamente il 5 gennaio, quando il suo cadavere è stato ritrovato nel parco dell’ex ospedale psichiatrico di Trieste.

Una morte, quella di Liliana che, sotto diversi aspetti, è ancora un giallo ed è per questo che se ne continua a parlare; proprio per scoprire, una volta per tutte, la reale causa della sua morte.

Nel corso della consueta puntata di Quarto Grado, andata in onda venerdì, Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero sono ritornati su questo caso che sta appassionando i telespettatori ed è stato fatto un annuncio clamoroso. Vediamo meglio cosa è accaduto.