Calcio sotto choc, il campione è stato ritrovato morto nel suo letto

Il mondo del calcio è in lutto per la prematura scomparsa del noto calciatore. Si tratta di un dramma che ha lasciato tutti i fan senza parole: ecco chi se ne è andato.

Pubblicato il 26 giugno 2022, alle ore 15:09

Calcio sotto choc, il campione è stato ritrovato morto nel suo letto

Ascolta questo articolo

Un grave dramma ha sconvolto proprio in queste ore il mondo del calcio. I fan sono sotto choc per l’improvvisa scomparsa dell’ex portiere, era un ragazzo in salute che non aveva mai accusato alcun disturbo. A lanciare l’allarme sono stati i suoi colleghi che, preoccupati per l’insolito ritardo a lavoro, hanno allertato la famiglia.

A quel punto il padre del ragazzo si è immediatamente precipitato a casa del figlio, ma quando ha varcato la soglia della sua abitazione era ormai troppo tardi. Purtroppo il calciatore si era già spento, gettando nella disperazione più totale i suoi famigliari, in primis l’anziano padre che per primo ne aveva scoperto il decesso: vediamo di cosa è morto.

La scomparsa del calciatore

A lasciarci per sempre Maicol Orlandi, ex portiere 36enne del Torre Pedrera, morto all’improvviso presumibilmente per un malore nella notte. E’ stato trovato senza vita nella sua stanza, dopo che la sera prima aveva accusato sintomi come febbre alta e stanchezza, nulla che comunque facesse presagire una tragedia del genere. 

Il padre, che per primo l’ha trovato esamine sul suo letto, ha tentato un ultimo disperato tentativo chiamando il 118, ma appena giunti sul posto i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Successivamente sono sopraggiunte anche le forze dell’ordine per eseguire gli accertamenti di rito, l’ipotesi più plausibile rimane quella del malore.

Ad ogni modo, il procuratore Luca Bertuzzi richiederà sicuramente l’esame autoptico per fare luce sulle cause della morte. Maicol era un ragazzo molto conosciuto nel suo paese, in passato aveva giocato per tanti anni come portiere in numerose squadre locali, mentre attualmente si dedicava al commercio di ortofrutta. Purtroppo lascia una compagna e due figli piccoli. La tragedia ha sconvolto profondamente la piccola comunità di orgine del 36enne, che ha mostrato grande solidarietà alla sua famiglia.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Purtroppo un altro giovane sportivo ci ha lasciati, si aggiunge all'elenco numeroso degli ultimi mesi. Troppi malori improvvisi stanno strappando la vita a giovani senza altre patologie. Occorrerebbe a mio avviso fare luce per capirne di più su questi casi assolutamente insoliti. Condoglianze alla famiglia del povero ragazzo, spero riescano a superare questo lutto.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!