Caffè contaminato: cosa si rischia e qual è il marchio da evitare

Purtroppo un marchio di caffè è stato ritirato dal mercato, non è la prima volta che un prodotto viene ritirato dal commercio. Vediamo di cosa si tratta e cosa sta succedendo.

Pubblicato il 20 giugno 2022, alle ore 10:23

Caffè contaminato: cosa si rischia e qual è il marchio da evitare

Ascolta questo articolo

Il Ministero della Salute in queste ultime settimane ha proceduto a ritirare dal mercato diversi lotti di prodotti che, se consumati, sarebbero potuti essere un rischio per la salute umana. Recentemente ha destato apprensione il caso degli ovetti Kinder prodotti dalla Ferrero, ovvero i Shoko Bons. Per quest’ultimo caso l’allarme ha riguardato l’infezione da salmonella, forse provocata proprio dal cioccolato consumato dai più piccoli. Ma anche della lasagne al ragù sono state ritirate dal mercato.

Nelle scorse ore con un’altra circolare, il Ministero della Salute ha provveduto a ritirare il latte in polvere a marchio Milk & Lait, che sarebbe stato prodotto in uno stabilimento non conforme agli standard aziendali. Il prodotto viene venduto in barattoli dalla capienza di 400 grammi, ed è prodotto dalla World Trade Srl di località Torre Lupara a Pastorano, località del casertano. La distribuzione del prodotto è affidata a Alimenti del Mondo-Italia Srl. Il Ministero ha però proceduto a ritirare altri prodotti.

Caffè ritirato dal mercato

Secondo quanto riferisce la stampa nazionale un noto marchi di caffè è stato ritirato in via del tutto precauzionale dal mercato. Si tratta del caffè a marchio Juanito e la notizia è stata diffusa da Tuodì e da Fresco Market, due delle più importanti catene di supermercati. La notizia è stata riportata da “Il Fatto alimentare” che specifica che il prodotto in questione è venduto in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto D06X e con termine minimo di conservazione (Tmc) 06/04/2024

Le catene di supermercati su indicate hanno consigliato ai loro clienti di restituire tali confezioni appartenenti a questo lotto. Ci si può recare nei supermercati in questioni per riconsegnare la merce, per cui i clienti in cambio potranno avere o un rimborso oppure sostituire il caffè con un altro prodotto.

Il caffè Junanito avrebbe superato il limite di ocratossina A previsto dalla legge. L’ocratossina A è una micotossina che si trova nei cereali, nel caffè, nella frutta secca e nel vino e può causare danni all’interno dell’organismo in quanto è una sostanza capace di legarsi alle siero-albumine del sangue.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come sui prodotti alimentari vengano svolti controlli periodici che consentono a volte di trovare delle sostanze che possono essere pericolose per la salute umana. Questi prodotti se consumati possono essere pericolosi per la salute, questo latte veniva prodotto in uno stabilimento non conforme alla produzione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!