Bruce Lee, dopo quasi 50 anni svelate le cause della morte (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Bruce Lee non ha certo bisogno di presentazioni, in quanto continua a far sognare tutte le generazioni. Attore statunitense, regista, sceneggiatore, Lee è nato il 27 novembre 1940 a San Francisco, California (USA).

Parliamo di un vero e proprio mito dell’arte del kung- fu, era il quarto di cinque figli e, sin da piccolissimo, venne soprannominato “mo si tung” che significa “quello che non sta mai fermo”.

L’unico modo per placarlo, era quello di fargli leggere qualche libro. Un uomo intelligente, energico, che, dopo aver completato gli studi liceali all’ Edison Tecnical School, specializzandosi in Filosofia alla Washington University.

Come è accaduto a figure iconiche del mondo del cinema, tra cui Marilyn Monroe o James Dean, anche attorno alla morte di Bruce Lee, avvenuta nel 1973, quando aveva solo 32 anni, si sono ricamate un sacco di leggende e hanno preso il via tanti rumors.

Alcuni dicevano che fosse morto per un colpo di calore, altri per via di un avvelenamento di un’amante, altri ancora che fosse deceduto dopo una maledizione o ucciso dalla mafia cinese. Finalmente, a 50 anni di distanza dal suo decesso, sappiamo le cause del suo decesso.