Autostima: come avere più fiducia in se stessi

Capita molto spesso che da giovani la fiducia in se stessi possa essere ostacolata dal giudizio degli altri, ma anche quando si cresce tali problemi possono ripresentarsi. Il segreto? Fare leva su alcuni punti.

Autostima: come avere più fiducia in se stessi

Dare una definizione dell’autostima non è semplice poichè dietro si nascondono moltissime teorie. Infatti i più grandi psicologi e psicoterapeuti la definiscono come un bilanciamento che avviene tra i risultati delle nostre esperienze e un confronto con quelle che sono le aspettative ideali.

Come ci spiega il Dott. Enrico Gamba, Psicoterapeuta e Psicologo Clinico, l’autostima è una delle basi fondamentali delle nostre relazioni primarie e sono principalmente le relazioni che abbiamo con i nostri genitori a svolgere un ruolo fondamentale nella costruzione dell’autostima: pensiamo ad esempio a tutto il tempo che questi ultimi dedicano per stare insieme a noi, tutte le attenzioni, le preoccupazioni; se i nostri genitori ci offrono le loro attenzioni è come se ci riconoscessero un valore.

Questa è la base su cui si va a costruire l’autostima. Inoltre, da alcuni studi che sono stati effettuati è risultato che un forte attaccamento del bambino alla figura genitoriale risulta essere una base solida per afforntare le piccole e grandi cose della vita e tutto ciò consentirà di costruire un’autostima sempre più solida.

L’autostima può cambiare nel tempo

Bisogna considerare però che l’autostima non è qualcosa di definito ma può cambiare con gli anni e in base ai vari ambiti della vita. Facciamo l’esempio di una persona che sin da piccolo ha sempre avuto una buona autistima di se stesso ma crescendo è andato incostro a delle problematiche come per esempio è stato preso di mira da alcuni compagni; tutto ciò può avere degli effetti sulla sua autostima e può portarlo a costruirsi un’immagine meno efficace di sè.

Da piccoli le relazioni con gli altri sono fondamentali e il giudizio degli altri è come se fosse un fattore in più per rispecchiarsi. Facendo tutte le esperienze di vita ci costruiamo un’immagine di noi stessi e il nostro putno di vista diventa un punto di forza per rafforzare la nostra autostima. Dunque, con il tempo e con le relazioni, possiamo basare l’autostima proprio su una valutazione oggettiva, in modo tale da proteggerci quando qualcuno prova a dare di noi un’immagine negativa.

I punti di forza per aumentare la nostra autostima

Tra i punti di forza utili per rafforzare la nostra autostima abbiamo:

  • puntare sui settori in cui si riesce meglio per poi estendere la fiducia in se stessi anche verso altri ambiti;
  • puntare sui valori che per noi hanno una certa importanza;
  • essere positivi su determinate cose e cercare di essere meno pessimisti;
  • avere un comportamento flessibile;
  • credere in tutto ciò che facciamo e sapere cambiare punto di vista;
  • fare tutto ciò che l’intelligenza consente.
I nostri video tutorial
Annalisa Nardacci

Cosa ne pensa l'autore

Annalisa Nardacci - L'autostima è un processo che richiede un grande esercizio sia mentale che fisico; richiede infatti molto coraggio e molta pazienza. Per aumentarla e rafforzarla bisogna sempre far leva su quelli che sono i punti deboli e riuscire ad utilizzare al meglio le proprie abilità.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!