Anna Mazzamauro, le rivelazioni su Paolo Villaggio: ecco com’era

La nota attrice, presente in molte pellicole dei film di Fantozzi, rivela alcuni retroscena inediti su Paolo Villaggio. A quanto pare non era proprio un tipo alla mano: ecco perchè.

Anna Mazzamauro, le rivelazioni su Paolo Villaggio: ecco com’era

Ascolta questo articolo

Anna Mazzamauro è nota soprattutto per il suo ruolo della signorina Silvani nei celebri film di Fantozzi. A distanza di anni da quelle indimenticabili pellicole, la nota attrice ha deciso di svelare i lati meno conosciuti della personalità del grande Paolo Villaggio. Chi lo ha conosciuto lontano dal set ha espresso talvolta delle parole non proprio felici sul suo conto.

Sicuramente tutti lo hanno conosciuto come una persona molto sveglia e intelligente, grande artefice del suo immenso successo di quegli anni. Probabilmente condizionati dal suo ruolo nei suoi film, forse tutti lo immaginano altrettanto amabile e simpatico anche nella vita reale, ma è davvero così? Ecco le rivelazioni della Mazzamauro.

Ecco com’era Paolo Villaggio

La nota attrice ha deciso di esprimersi senza alcun filtro in merito all’ex collega Paolo Villaggio. Insieme hanno girato diverse pellicole di successo, nei film di Fantozzi la Mazzamauro ricopriva il ruoro della signorina Silvani, oggetto del desiderio dell’imbranato ragioniere. In realtà, nella vita reale era diametralmente opposto.

La Mazzamauro non usa mezzi termini, a suo dire Paolo Villaggio non era quello che tutti immaginiamo: “Si approfittava del proprio acume per punire gli altri. Ricordo che aveva un atteggiamento snob verso i colleghi alle prime armi: eravamo tutti terrorizzati da lui”. In sostanza, il noto attore avrebbe mantenuto sempre un certo distacco dai suoi colleghi, talvolta esprimendosi su di loro in modo poco felice.

L’attrice ricorda infatti quando in un’occasione, ospiti di Barbara D’Urso, Villaggio si espresse in malo modo sul suo conto, affermando di averla scelta come si sceglie un ‘cesso‘. A differenza di quello che rivelarono i giornali, la Mazzamauro ci tiene a precisare che in quell’occasione replicò così: “Un cesso sul quale avresti appoggiato volentieri le tue chiappe‘”. A parte questo, l’attrice ha rivelato che, in occasione dello spettacolo teatrale ‘Com’è ancora umano lei‘, è riuscita a prendersi una rivincita: “Un po’ mi vendico un po’ mi riconcilio con Villaggio e anche con il mio personaggio. Vuole la prova? Durante lo spettacolo do finalmente un nome alla signorina Silvani: il mio. Lei ora è Anna Silvani“.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Anna Mazzamauro racconta la sua verità sulla personalità di Paolo Villaggio. A suo dire era una persona molto cinica che guardava gli altri con snob. In passato ricordo che molti altri si erano espressi in questi termini, evidentemente un fondo di verità deve esserci. Ad ogni modo questo non cancella ciò che ha rappresentato artisticamente.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!