Alice Neri, le intercettazioni choc sono venute a galla in questi minuti

Ci sono novità sul caso di Alice Neri, vediamo nel dettaglio che cosa sta succedendo e che cosa hanno scoperto gli inquirenti. Nessuno se lo sarebbe mai aspettato.

Pubblicato il 21 dicembre 2022, alle ore 9:18

Alice Neri, le intercettazioni choc sono venute a galla in questi minuti

Ascolta questo articolo

Nel mondo in questi giorni si stanno verificando una serie di tragedie che stanno sconvolgendo l’opinione pubblica nazionale. Si tratta molto spesso di incidenti stradali, o peggio ancora morti improvvise a causa di malori di varia natura. Si tratta di tragedie che segnano intere comunità e vengono anche riprese dalla stampa, proprio a causa del loro interesse mediatico che provocano. In questo periodo appunto sono tanti i fatti che stanno sconvolgendo le nostre comunità.

In queste settimane poi ad esempio si è parlato molto del delicato caso di Alice Neri, la ragazza trovata morta carbonizzata in provincia di Modena. Le autorità hanno davvero lavorato tantissimo per poter cercare di dare un volto e un nome all’assassino di Alice. Quest’ultimo è stato riconosciuto in un 29enne tunisino, Mohamed Gaaloul, che al momento dell’arresto si trovava in Francia. Ma in queste ore sono arrivate ulteriori novità sul caso. 

Alice Neri, le altre novità

Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, la moglie del 29enne tunisino avrebbe coperto il marito. Al momento lei non è indagata, ma potrebbero essere molto utili alle indagini le informazioni che gli inquirenti stanno raccogliendo dalla registrazione del telefonino del 29enne. 

Tramite le intercettazioni si capirebbe infatti come i due si fossero in qualche messi d’accordo su come organizzare la fuga del 29enne. La moglie anche ai giornalisti del Resto del Carlino ha sempre affermato di trovarsi in Grecia e di essere poco distante dal compagno che l’aveva raggiunta dall’Italia per godersi il viaggio di nozze. Secondo alcuni testimoni Alice è stata vista salire in auto con un uomo e si trovava vicino lo Smart Cafè. 

Tra il 24 e il 25 novembre scorso il 29enne avrebbe inoltre chiesto alla compagna di non rientrare nella loro abitazione e successivamente di raggiungerlo per entrare in Svizzera insieme. La moglie era quindi partita verso Bologna e da qui aveva raggiunto Milano.”Dirò che non so dove diavolo sei” – così avrebbe detto la moglie a Mohamed. Gli inquirenti hanno estratto questo audio dalle intercettazioni telefoniche. Giovedì mattina è fissata una nuova udienza per Mohamed. 

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo i drammi possano avvenire improvvisamente, questa donna è stata uccisa in maniera abominevole per cui ci si augura che il killer paghi per quanto commesso. Un caso davvero assurdo che ha scosso l'intera Italia, a cui anche gli inquirenti faticano a credere. Il preunto responsabile è stato assicurato alla giustizia.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!