Adolescente resta in coma dopo aver svapato quotidianamente per tre anni

Un'adolescente statunitense, dopo aver svapato ogni giorno per 3 anni e aver contratto una terribile malattia, ha voluto raccontare la sua esperienza per mettere in guardia i fumatori dai rischi di quest'abitudine.

Adolescente resta in coma dopo aver svapato quotidianamente per tre anni

Ascolta questo articolo

Il vaping e il fumo possono entrambi erogare molte sostanze oltre alla nicotina, incluse particelle ultrafini, metalli pesanti, composti organici volatili e altre sostanze chimiche che causano il cancro. 

 Gli effetti documentati del vaping di nicotina includono tosse cronica, bronchite, esacerbazione dell’asma e polmonite. Proprio per farci riflettere si rischi legati allo svapo, vi riporto una storia riguardante un’adolescent .

L’accaduto 

Un’adolescente, colpita da una malattia polmonare rara, che l’ha portata al coma, reputando la sua condizione collegata allo svapo, sta attualmente invitando tutte le persone che leggono la sua storia a non fumare,nè svapare. La ragazza crede che la malattia polmonare rara sia stata causata dallo svapo e ora sta incoraggiando le persone a non fumare o svapare.

Secondo Fox 13, la 18enne Maddie è stata portata d’urgenza in ospedale dopo aver iniziato ad accusare mal di schiena e nausea. Le e’ stato messo un ventilatore polmonare e provocato il coma farmacologico per 3 giorni, per poi essere dimessa 8 mesi dopo il ricovero. I medici le hanno diagnosticato una polmonite eosinofila acuta, una malattia rara causata da un accumulo di globuli bianchi nei polmoni. 

Alla ragazza sono stati prescritti steroidi per combattere l’infiammazione, ma ha ancora bisogno di ossigeno durante la notte per contrastare la tensione al petto. Ma a cosa è legata la sua condizione? Alla pessima abitudine dello svapo di nicotina, iniziata 3 anni prima. Dopo essere stata per davvero “miracolata”, seppur non facendo una vita normale come un tempo, ha voluto mettere in guardia coloro che fumano o svapano degli effetti nocivi per la salute legati a queste abitudini. 

In un post, condiviso sui social, ha dichiarato:: “Sto condividendo la mia storia, quindi siete tutti consapevoli che c’è qualcosa di folle in queste sigarette elettroniche che non è sicuro e mi costa quasi la vita. “Mi dicevo solo che non mi succederà, ma può e succederà anche a te.Prendi il mio consiglio, non fumare, non svapare. “Parlando con Fox 13, ha raccontato che i dottori le dissero: “Quando si inala l’umidità , si crea semplicemente l’ambiente perfetto per la crescita dei batteri all’interno dei polmoni e per l’inizio delle infezioni. “E questo è fondamentalmente quello che è successo.”

Tuttavia, vale la pena notare che mentre lo svapo non è completamente privo di rischi, è significativamente meno pericoloso del fumo, poiché le sigarette elettroniche non producono catrame o monossido di carbonio. La ricerca ,condotta da Public Health England lo scorso anno,ha scoperto che lo svapo è meno dannoso del 95% rispetto al fumo. Circa 2,5 milioni di persone in Inghilterra usano sigarette elettroniche e le cifre mostrano che hanno aiutato molti a smettere di fumare. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Una storia davvero incredibile che ci mette davanti al fatto compiuto. Ecco cosa può accadere alle adolescenti oggi. La protagonista di questo terribile episodio spera che nessuno segua il suo esempio, mettendo al corrente dei rischi legati allo svapo e al fumo. Ragazzi, dedicatevi a cose sane e lasciate stare queste porcherie!

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!