Acqua minerale contaminata: nuovo richiamo alimentare. Tutti i dettagli

Purtroppo vi è stato un nuovo richiamo alimentare in Italia, questa volta riguarda un noto marchio di acqua minerale. Vediamo di quale si tratta e che cosa è accaduto.

Acqua minerale contaminata: nuovo richiamo alimentare. Tutti i dettagli

Ascolta questo articolo

In questo periodo in Italia ci sono diverse notizie che stanno preoccupando gli italiani. In particolar modo si apprende spesso di prodotti alimentari ritirati in via del tutto precauzionale dal mercato a causa della presenza di contenuti dannosi per la salute umana. Recentemente ha destato apprensione il caso degli ovetti Kinder prodotti dalla Ferrero, ovvero i Shoko Bons. Per quest’ultimo caso l’allarme ha riguardato l’infezione da salmonella, forse provocata proprio dal ciccolato consumato dai più piccoli.

Per questo la Ferrero ha disposto la chiusura fino a data da destinarsi di uno stabilimento in Belgio, visto che la maggior parte dei casi si sono verificati in Gran Bretagna e nel Nord Europa. In via precauzionale la Ferrero ha poi deciso di ritirare altri prodotti a marchio Kinder. Tutte le aziende alimentari svolgono infatti controlli alimentari periodici sui loro prodotti. Ma in queste ore un altro prodotto è stato ritirato dal mercato, vediamo di quale si tratta. I consumatori devono stare particolarmente attenti.

Acqua minerale ritirata

L’acqua è uno dei componenti essenziali della nostra dieta. Senza bere infatti l’organismo va incontro a disidratazione, per questo essa è uno dei prodotti più acquistati nei supermercati di tutto il mondo. In Italia in questi giorni il Ministero della Salute ha provveduto però a ritirare alcuni lotti di un’acqua minerale. 

Si tratta dell’acqua minerale effervescente naturale Clavdia. Nella fattispecie i lotti sottoposti a ritiro riguardano confezioni da 1,5 litri e 0.5 litri. Si tratta dei lotti numero L21111 con data di scadenza 21/04/2023L21191 con data di scadenza 29/04/2023. In queste bottiglie d’acqua appartenti ai lotti indicati potrebbe esserci la presenza di Staphylococcus aureus.

Quest’ultimo è un batterio capace di far insorgere anche infezioni molto gravi che necessitano di una diagnosi tempestiva. Lo Staphylococcus aureus può causare orzaiolo, follicolite, sindrome della cute ustionata, cellulite infettiva, polmonite batterica, malattie che interessano articolazioni ed ossa come artrite, osteomielite, borsite, ma anche mastite e endocardite. Chi ha acquistato le confezioni di acqua Clavdia appartenenti a questi lotti è pregato di riconsegnarle nel supermercato dove sono state comprate per ottenere un rimborso o una sostituzione. 

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo alcuni prodotti alimentari possano essere soggetti alla presenza di batteri pericolosi per la salute umana. I controlli periodici effettuati su questi prodotti riescono a trovare eventuali sostanze pericolose e la popolazione viene avvisata tempestivamente quando questo avviene. Chi ha acquistato il lotto di prodotto in questione è pregato di riportarlo nella sede dove è stato acquistato.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!