6 segnali che il corpo ci invia quando il fegato è pieno di tossine

Ci sono dei segnali ben precisi che il nostro corpo ci invia quando abbiamo il fegato pieno di sostanze nocive all'organismo, vediamo quali sono i sintomi a cui prestare attenzione.

Pubblicato il 16 luglio 2022, alle ore 12:31

6 segnali che il corpo ci invia quando il fegato è pieno di tossine

Ascolta questo articolo

In questi due anni di pandemia, forse come non mai abbiamo imparato quanto sia importante la propria salute. Tutti noi infatti ci teniamo ad essere perfettamente in forma, ma per farlo dobbiamo condurre uno stile di vita quanto più sano possibile. Le persone si preoccupano al minimo sintomo che non va, ma spesso si tratta di problemi che possono risolversi facilmente. Altre volte invece c’è bisogno di qualche specialista in medicina che trova la soluzione più adatta a noi.

Non ci facciamo caso, ma anche la nostra alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento della forma. In una vita sempre più piena di impegni può capitare spesso infatti di ingerire del cibo spazzatura o di non seguire una alimentazione sana, e questo va ad incidere su svariati organi del nostro corpo, in particolare sul fegato. Questo organo è molto importante in quanto filtra le tossine che si trovano all’interno dei cibi che mangiamo. Ci sono dei segnali che non bisogna assolutamente sottovalutare e che indicano problemi a questo organo.

I segnali da non sottovalutare

Il fegato è un organo che si trova nella parte destra dell’addome. Uno dei primi segnali che questo organo dà quando non funziona a dovere è un dolore fastidioso proprio sulla parte destra dell’addome. Un fegato che funziona male e che non riesce più a filtrare le tossine in eccesso spesso si gonfia

Chi ha problemi al fegato ha la parte destra dell’addome ingrossata. Questa condizione, se continua nel tempo, può causare anche un gonfiore alle gambe o alle caviglie. Segnale di un fegato che non funziona come dovrebbe è l’improvviso aumento di peso, che a volte avviene senza spiegazioni, proprio perchè si consumano magari sostanze che a lungo andare sono nocive per l’organismo.

Nei casi più gravi si potrebbe addirittura arrivare a sviluppare delle allergie o una pelle tendente al giallastro, questo perchè in questa condizione, chiamata ittero, il fegato raccoglie un sacco di bilirubina. Sintomo associato a problemi al fegato è anche una stanchezza infinita, chiamata stanchezza cronica. Se si avvertono questi sintomi bisogna assolutamente smettere di assumere sostanze nocive, come l’alcol, e condurre una vita più sana. 

Il fegato è un organo straordinario, che comunque nella stragrande maggioranza dei casi riesce anche a guarirsi da solo, producendo del tessuto cicatrizzabile. L’unica cosa che bisogna fare subito quando si avverte uno dei sintomi su indicati è lasciare riposare questo organo seguendo anche una alimentazione sana. Aiutano a ripulire il fegato dalle tossine bevande come tisane a base di zenzero, oppure tè verde, acqua di limone e curcuma e prodotti biologici.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come sia molto importante condurre uno stile di vita sano, in quanto ci potrebbero essere dei problemi al fegato che a lungo andare possono diventare molto seri. Per questo condurre uno stile di vita sano è utile per evitare l'insorgenza di questi sintomi particolari indicati nell'articolo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!