Resta gentile, non permettere che la cattiveria degli altri ti renda insensibile (2 di 3)

Resta gentile, non permettere che la cattiveria degli altri ti renda insensibile

La gentilezza rilascia gli ormoni del benessere. Hai mai notato che quando fai qualcosa di carino per qualcuno, ti senti meglio anche tu? Non è qualcosa che accade in modo casuale, ha a che fare con i centri del piacere del cervello. Fare cose carine per gli altri aumenta la serotonina, il neurotrasmettitore responsabile dei sentimenti di soddisfazione e benessere. 

La gentilezza allevia l’ansia. L’ansia, che si tratti di lieve nervosismo o grave panico, è un’esperienza umana estremamente comune.

Resta gentile, non permettere che la cattiveria degli altri ti renda insensibile

Mentre ci sono diversi modi per ridurre l’ansia, come la meditazione, l’esercizio fisico, i farmaci e i rimedi naturali, risulta che essere gentili con gli altri può essere uno dei modi più semplici ed economici per tenere a bada l’ansia.

La gentilezza fa bene al cuore. Essere gentili con gli altri può anche influenzare l’equilibrio chimico del nostro cuore.

La gentilezza rilascia l’ormone ossitocina. L’ossitocina provoca il rilascio di una sostanza chimica chiamata ossido nitrico nei vasi sanguigni.

Resta gentile, non permettere che la cattiveria degli altri ti renda insensibile

L’ossido nitrico dilata i vasi sanguigni riducendo così la pressione sanguigna. Possiamo dire che l’ossitocina, conosciuta come ormone “cardioprotettivo”, protegge il nostro cuore.

La gentilezza rafforza il cuore fisicamente ed emotivamente. Forse è per questo motivo che dicono che le persone carine e premurose hanno un cuore davvero grande?

Può aiutarti a vivere più a lungo. Molti studi hanno dimostrato che essere gentili ci permette di vivere lungo.