Questa guida vi spiegherà cosa mangiare in quali momenti del giorno (1 di 2)

Questa guida vi spiegherà cosa mangiare in quali momenti del giorno

Ogno giorno, in quanto animale, ogni essere umano è chiamato ad alimentarsi con sostanze specifiche che forniscono al suo organismo energie per continuare a sopravvivere. Al giorno d’oggi la scienza dell’alimentazione ha fatto passi da gigante, ma molti sono ancora incerti riguardo a cosa mangiare e quando farlo. Andiamo subito a vedere alcuni degli alimenti più popolari per capire quando mangiarli e per quali ragioni. Cominciamo dalla cioccolata, irrinunciabile durante le feste: la cioccolata fondente è fantastica se consumata di mattina per colazione, fornisce molte energie presto disponibili ed un ottimo boost di antiossidanti. Da evitare invece il consumo abituale pomeridiano e serale.

Questa guida vi spiegherà cosa mangiare in quali momenti del giorno

Arrivando alla carne, sappiamo bene quanto sia una straordinaria fonte di proteine ad alto valore biologico e di ferro, sostanze indispensabili per il corretto sostentamento del corpo umano. Ciononostante ci sono dei momenti precisi nei quali sarebbe preferibile assumere la carne, ed altri sconsigliati per la sua assunzione. Mangiare carne offre i maggiori benefici durante il pranzo: i supplementi di ferro saranno utili a ridurre l’affaticamento e potenziare il sistema immunitario. Da evitare invece il consumo di carne prima di andare a dormire, poiché impiega diverse ore per venire digerita (specie le carni grasse).

Questa guida vi spiegherà cosa mangiare in quali momenti del giorno

Per quel che riguarda la frutta secca, anche in questo caso se ne consiglia caldamente l’assunzione di almeno 30 grammi al giorno per colazione o durante l’ora di pranzo. Oltre ad essere grandi fonti di acidi grassi omega 3, noci, arachidi, nocciole, anacardi e quant’altro aiutano a mantenere la giusta pressione sanguigna ed hanno un effetto salutare nei confronti dei polmoni. Sconsigliato invece il consumo di frutta secca di notte, a causa del suo alto contenuto calorico.