Quali faccende domestiche dovrebbero svolgere un bambino a seconda della sua età (1 di 3)

Quali faccende domestiche dovrebbero svolgere un bambino a seconda della sua età

A volte quando siamo in giro ci capita di lamentarci dei bambini maleducati. Anche i fatti di cronaca locale spesso e volentieri vedono protagonisti giovani e giovanissimi che si sono resi protagonisti di atti illegali. Alla base di questi comportamenti c’è indubbiamente la mancanza di responsabilità e di senso ‘civico’. I futuri uomini che fin da piccoli hanno ricevuto una educazione ‘ferrea’ molto difficilmente fanno parte della categoria di cui abbiamo parlato.

Quali faccende domestiche dovrebbero svolgere un bambino a seconda della sua età

In questo articolo vi spiegheremo quali compiti e faccende è giusto (oltre che utile) assegnare ai vostri figli in base alla loro età, per far sì che diventino ragazzi modello qualche anno più tardi. Insegnare loro a essere indipendenti e responsabili è il regalo più grande che possiate fargli per il futuro. Un ‘metodo’ molto semplice e al contempo efficace per far aumentare il loro senso di responsabilità è farli partecipare alle faccende domestiche.

Quali faccende domestiche dovrebbero svolgere un bambino a seconda della sua età

Ci sono almeno 5 innegabili vantaggi secondo gli studiosi. Il primo più che mentale è soprattutto fisico. Far partecipare tuo figlio fin da piccolo alle faccende domestiche sviluppa le sue abilità motorie. Anche azioni che a noi possono sembrare banali come rifare il letto, mettere a posto i giocattoli e apparecchiare la tavola sono ‘esercizi’ ottimi per sviluppare il loro equilibrio e la coordinazione motoria. Per esempio lavare i piatti migliorerà la loro capacità di afferrare e mantenere oggetti, che in una età ‘tenera’ è importante.