Le persone affette da Alzheimer non perdono la capacità di riconoscere una carezza: non facciamogliela mai mancare (2 di 3)

Ascolta questo articolo

Le persone affette da Alzheimer non perdono la capacità di riconoscere una carezza: non facciamogliela mai mancare

Memoria
Comunicazione e linguaggio
Ragionamento e giudizio
Concentrazione e attenzione
Percezione visiva

Le persone affette da questa patologia possono riscontrare problemi anche in semplici azioni quotidiane come dimenticare le cose. La memoria a breve termine si nota quando una persona dimentica persino dove ha appoggiato la borsa qualche minuto prima o se si sono pagate le bollette, col tempo si dimentica persino come preparare i pasti o ricordare alcuni appuntamenti o date importanti.

Le persone affette da Alzheimer non perdono la capacità di riconoscere una carezza: non facciamogliela mai mancare

I pazienti possono far fatica a ritrovare la strada di casa o dimenticare dove sono diretti.

Le persone che soffrono di queste patologie stanno perdendo la capacità di esprimersi e capire, dimenticano il loro vocabolario personale e la capacità di parlare. Se non fanno ciò che chiediamo loro nella maggior parte dei casi, è perché non sanno cosa devono fare o non capiscono. Le oscillazioni dell’umore sono costanti con possibili irritazioni senza motivo o stati depressivi.

Le persone affette da Alzheimer non perdono la capacità di riconoscere una carezza: non facciamogliela mai mancare

Il sorriso è una delle ultime cose che si perdono e se c’è qualcosa che non perdono è proprio la capacità di riconoscere l’affetto, le carezze, gli abbracci e in generale le espressioni di affetto.

I bisogni fondamentali sono problemi di salute fisica come l’insonnia, la stitichezza o l’alimentazione. L’accompagnamento di un aiuto domestico che concede riposo alla famiglia e l’attenzione di uno psicologo per parenti, possono spiegare i diversi processi e le chiavi per affrontare le diverse fasi del paziente.