Le 3 migliori piscine fuori terra Intex del 2022

Se si desidera installare una piscina fuori terra nel proprio giardino, Intex offre delle interessanti soluzioni. Ecco quali sono le migliori

Pubblicato il 23 maggio 2022, alle ore 11:28

Le 3 migliori piscine fuori terra Intex del 2022

Ascolta questo articolo

Una piscina fuori terra è un’installazione che permette di utilizzare al meglio lo spazio all’esterno della casa. Alcuni modelli sono adatti a essere posizionati anche in piccoli giardini; altri invece necessitano effettivamente di molto spazio.

È vero però che una piscina fuori terra di grandi dimensioni offre tutto il divertimento necessario per godersi appieno il giardino. Non solo, alcuni tra i modelli Intex oggi disponibili in commercio sono adatti ad essere mantenuti in giardino per tutto l’anno, riducendo di molto il tempo da impiegare per la riattivazione primaverile della vasca.

Le piscine Ultra XTR Frame

Tra le migliori piscine Intex disponibili in commercio sicuramente le Ultra XTR Frame sono le più ampie, comode e adatte all’uso da parte di chiunque: dalla famiglia con figli fino alla coppia che ama invitare a casa tanti amici. Le ultra XTR Frame sono piscine autoportanti con bordo e sostegni tubolari, robuste e resistenti, di grandi dimensioni. Si va da dimensioni pari a 549×274 cm per arrivare ai modelli più ampi, con un massimo di 975×488 cm delle piscine più grandi, adatte a chi ha decisamente molto spazio in giardino. Quando si sceglie una piscina è importante considerare che questi modelli sono fatti per durare nel tempo e, volendo, è possibile installare una piscina ultra XTR Frame in giardino per poi lasciarla nel corso degli anni. È infatti sufficiente utilizzare un apposito telo di copertura per mantenere nel tempo la piscina, anche durante l’inverno, per poi utilizzarla dalla primavera fino a fine estate. Ne esistono anche di tondeggianti, che permettono di sfruttare al massimo gli spazi non eccessivamente ampi.

Le piscine Easy

Le piscine Easy proposte da Intex hanno forma tondeggiante e bordo gonfiabile. Il materiale robusto di cui è fatta la vasca permette di utilizzarla per lungo tempo, senza temere forature o graffi. Le dimensioni vanno dai 183 cm di diametro fino a un massimo di 457 cm, con un’altezza del bordo che va da poco più di 50 cm fino a oltre 120 cm. La scelta è sufficientemente ampia da comprendere sia piccole vasche adatte ai bambini, sia piscine più ampie, perfette per una famiglia o per un gruppo di adolescenti. Il bordo gonfiabile permette alla piscina di rimanere in posizione anche se parzialmente riempita di acqua; è vero però che per un corretto utilizzo è sempre consigliabile riempire la vasca fino alla massima altezza possibile.

Le piscine Frame

Le piscine Frame di Intex sono una versione più basic rispetto alle Ultra Frame. Di dimensioni più contenute e con una struttura più leggera, sono pensate per chi usa la piscina solo saltuariamente o per chi ha poco spazio. Consentono infatti di montarle e smontarle in tempi brevi, cosa che aiuta chi si trova a dover posizionare e togliere la piscina più volte nel corso della stagione. Sono adatte anche ad essere utilizzate presso la seconda casa, o solo occasionalmente. Le dimensioni disponibili sono varie, si parte da piccole piscine che occupano meno di 3 metri quadrati, per arrivare fino a oltre 8 metri quadrati. La struttura tubolare è leggera e la vasca, seppur in materiale più leggero rispetto alle piscine Ultra Frame, offre sufficiente robustezza per un utilizzo intensivo nel corso del tempo.

Scegliere la piscina più adatta

Abbiamo illustrato i 3 modelli di piscina Intex più interessanti disponibili oggi sul mercato. Ognuno di questi modelli offre delle peculiarità particolari, che permettono al singolo utilizzatore di scegliere la piscina più adatta per le sue specifiche esigenze. A partire dallo spazio occupato: non tutti possiedono un giardino molto ampio, o desiderano occupare gran parte del terreno con una piscina. Oltre a questo, è importante valutare anche il tipo di utilizzo che si intende fare della vasca: ci sono persone che la sfruttano quasi ogni giorno dalla primavera fino all’autunno, altre che invece preferiscono avere a disposizione una vasca più facile da installare e da disinstallare periodicamente durante la bella stagione. Le grandi dimensioni della vasca non sono quindi l’unico elemento da considerare quando si desidera acquistare una piscina fuori terra per la propria abitazione. Ricordiamo anche che è importante prevedere l’utilizzo di un sistema di dispersione del cloro, per l’igienizzazione dell’acqua. In alcuni modelli di piscina tale sistema è già compreso nella confezione disponibile per l’acquisto. Le piscine più grandi sono munite anche di filtro a sabbia, che consente di tenere pulita l’acqua da impurità, alghe e detriti.

Come si installa una piscina fuori terra

Le piscine fuori terra sono abbastanza robuste per essere posizionate su un prato o su un piano in cemento. È vero però che posizionare al di sotto un apposito panno il feltro, o uno strato di materiale plastico, permette di conservare la vasca più a lungo. È essenziale anche che il piano su cui si posiziona la piscina sia sufficientemente livellato, soprattutto per i modelli più grandi. Un dislivello anche minimo può infatti far sporgere da un lato la massa d’acqua, cosa che porta con il tempo a danneggiare la vasca in modo anche irreparabile. Una volta montata la piscina, si può cominciare a riempirla di acqua; i filtri e i sistemi di dispersione del cloro si avviano solo a vasca già piena.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!