La scienza lo conferma: ascoltare le persone che si lamentano sempre fa male al cervello (1 di 3)

La scienza lo conferma: ascoltare le persone che si lamentano sempre fa male al cervello

Conosci qualcuno che continua a lamentarsi per tutto il tempo? La scienza rivela che queste persone danneggiano il cervello degli altri

È ormai noto che se si è in contatto con persone negative, queste possono influire sulle funzioni del nostro cervello. Lo sappiamo grazie allo studio condotto da Trevor Blake, in cui alcuni neuroscienziati misuravano le funzioni cerebrali delle persone quando erano sottoposte a stimoli di emozioni diverse, ma soprattutto alle lamentele.

La scienza lo conferma: ascoltare le persone che si lamentano sempre fa male al cervello

Come il nostro corpo, il nostro cervello è composto da muscoli, che devono essere esercitati, e quando si sta ascoltando per un po’ di tempo qualcuno che si lamenta di tutto, questo è totalmente negativo, probabilmente inizierai a comportarti nello stesso modo in cui si comporta questa persona ed è per questo che dobbiamo essere assertivi in ​​queste situazioni. “Quando il cervello è dedito a pensieri negativi si indebolisce il sistema immunitario. La pressione sanguigna si alza e aumenta il rischio di malattie cardiache, obesità e diabete“.

La scienza lo conferma: ascoltare le persone che si lamentano sempre fa male al cervello

“Si interferisce sulle capacità di apprendimento e sulla memoria”. L’analisi condotta ha dimostrato che prestare attenzione alle persone negative per più di 25 minuti ti stordisce e ti fa cadere in uno stato di affaticamento mentale, così ti sentirai molto affaticato o persino stordito, questo include anche vedere programmi TV di questo tipo.

Uno studioso della natura umana, Steven Parton, ha spiegato a The Inc. Life: “I neuroni del cervello umano sono connessi tra loro dalle sinapsi, separate dal cosiddetto spazio sinaptico”.