I ricercatori contraddicono le mamme: “Rifarsi il letto è sbagliato”. Ecco perché (1 di 2)

I ricercatori contraddicono le mamme: “Rifarsi il letto è sbagliato”. Ecco perché

Quella di rifarsi il letto è una delle pratiche tradizionalmente più detestate dagli adolescenti di tutto il mondo, non fosse per la solita, monotona, insopportabile cantilena tanto amata dai genitori al riguardo. Ma cosa fareste se vi dicessimo che abbiamo sempre sbagliato a farlo? Perché i ricercatori della Kingston University hanno più di qualcosa da dirci in proposito. Un recente studio scientifico ha infatti voluto indagare in maniera approfondita sull’utilità di questa abitudine e sulle ripercussioni che essa può avere sullo stato di salute del nostro corpo. In questo articolo vi presentiamo i principali risultati emersi.

I ricercatori contraddicono le mamme: “Rifarsi il letto è sbagliato”. Ecco perché

La Kingston University si trova a Londra ed è una delle università più rinomate d’Europa, e tra gli studi prodotti dall’ateneo negli ultimi tempi figura anche un interessante approfondimento riguardante l’abitudine di rifarsi il letto. Ebbene, i ricercatori hanno evidenziato che rifarsi il letto la mattina non fa altro che permettere alla polvere intrappolata di proliferare lungo tutto l’arco della giornata. Invece di essere liberato da tutti i germi e la sporcizia accumulati durante la notte, le nostre lenzuola rimangono piene di questi ospiti indesiderati. Le conseguenze per lo stato di salute del nostro organismo possono essere davvero spiacevoli.

I ricercatori contraddicono le mamme: “Rifarsi il letto è sbagliato”. Ecco perché