Ecco 6 cose che passati i 30 anni smettono di interessarti (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ecco 6 cose che passati i 30 anni smettono di interessarti

La vita è un percorso fatto di tappe, che purtuttavia non può in alcun modo essere intesa come una linea retta né unidirezionale: può capitare infatti di accumulare esperienze così come di perderle, di imparare e di dimenticare, di progredire e di regredire. Eppure effettivamente vi sono situazioni che prima o poi ci troviamo ad affrontare tutti, come la perdita di interesse per le cose che ci appassionavano in gioventù. Ma non è sempre tutto così negativo, anzi: dopo i 30 anni ad esempio, si iniziano a scoprire nuove qualità della vita. Come ad esempio modi alternativi per festeggiare il proprio compleanno!

Ecco 6 cose che passati i 30 anni smettono di interessarti

C’è chi dice che passati i 25-30 anni il desiderio sessuale inizi a calare, si abbia meno tempo per stare in intimità con il proprio partner (o con i propri partner, a seconda di costumi e gusti) e la vita di coppia ne risenta. Certo è vero che a 16 anni si pensa quasi solamente ad una cosa, specialmente per quel che riguarda gli uomini (ma non solo), mentre passati i 30 certe esigenze divengono meno impellenti col calmarsi degli ormoni. Ma basta aggiungere quel pizzico di trasgressione e di pepe al rapporto, per riscoprirci ancora più ispirati di prima.

Ecco 6 cose che passati i 30 anni smettono di interessarti

Un’altra cosa che cambia di molto con l’età è la percezione che abbiamo degli altri e dei loro giudizi, anche per quel che concerne il nostro partner. Da ragazzini spesso la popolarità viene tenuta molto in considerazione, ed avere un fidanzato o una fidanzata ritenuti non all’altezza può essere un problema. Ma quando cresci vuoi solamente avere accanto qualcuno che ti faccia stare bene, a prescindere dai giudizi degli altri.