Costringere un bambino ad abbracciare o baciare un adulto è sbagliato, anche se è un parente (2 di 3)

Costringere un bambino ad abbracciare o baciare un adulto è sbagliato, anche se è un parente

Se un bambino non si sente a suo agio nel salutare con un bacio o un abbraccio una persona adulta, nessuno deve costringerlo a farlo. Innanzitutto, la costrizione non fa mai bene per un bambino. In questo modo il piccolo non riuscirà a distinguere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Se tuo figlio si rifiuta di abbracciare o baciare una persona adulta come uno zio o una zia, si sente costretto a farlo ed inizierà a pensare di doverlo fare perché gli è stato imposto.

Costringere un bambino ad abbracciare o baciare un adulto è sbagliato, anche se è un parente

Gli stai insegnando a fidarsi di tutti. Secondo uno studio, quasi il 70% dei bambini vengono maltrattati dai propri familiari. Questo molte volte succede perché ai bambini viene costretto di dare e ricevere abbracci e baci da persone che a malapena conoscono, in questo modo fai credere a tuo figlio che non c’è nulla di sbagliato nell’effetto forzato e che tutti gli adulti sono persone buone. Insegnare ad un figlio di salutare un adulto con baci e abbracci, lo confonde.

Costringere un bambino ad abbracciare o baciare un adulto è sbagliato, anche se è un parente

Non riesce a capire se deve fidarsi di uno sconosciuto oppure no. In un momento gli dici di evitare di parlare con estranei e di non accettare nessun tipo di regalo o altro, e un momento dopo lo costringi a salutare un parente. Questo comportamento confonde il piccolo e non riesce a capire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Potrebbe esserci un motivo per cui non vuole dimostrare il suo affetto.