85enne chiede ai figli di sdraiarla per terra: quello che accade poco dopo è indimenticabile!

Quello che è accaduto il giorno del compleanno di questa nonnina, di ben 85 anni, non potrà che lasciarvi senza parole: una scena che i figli non dimenticheranno mai.

85enne chiede ai figli di sdraiarla per terra: quello che accade poco dopo è indimenticabile!

Quando si arriva ad una certa età, soprattutto per le donne, non è più piacevole festeggiare il compleanno perché ogni anno che passa aggiunge sul viso qualche ruga e qualche doloretto qua e la che non permette più di fare tutto quello che si riusciva a fare una volta.

Cosa può dunque desiderare una donna anziana come regalo per il suo 85º compleanno? È questa la domanda si erano posti i figli della protagonista di questo video che ha lasciato tutti davvero senza parole.

Si sa che quando si diventa anziani, in qualche modo, e come se si diventasse nuovamente bambini: questa nonnina ne la dimostrazione. La donna, infatti, ha scelto un regalo davvero particolare, qualcosa che avrebbe voluto fare quando era piccina e che per vari motivi non ha mai potuto fare.

Ha chiesto dunque ai suoi figli di fare un giro in macchina e di raggiungere un luogo in cui vi era tanta neve. Giunti sul posto, la donna ha chiesto una mano ai figli per scendere dall’auto e subito dopo ha chiesto loro di essere sdraiata per terra, proprio sulla neve fredda e gelida.

Uno dei suoi figli ha ripreso la scena ed è stato un bene perché le immagini che stava riprendendo sono davvero uniche, commoventi ed indimenticabili. La donna ha infatti iniziato a muovere le braccia per fare il classico angelo sulla neve, qualcosa che in genere vediamo fare ai bambini e che questa donna aveva desiderato per ben 85 anni.

Altrettanto bello sarà vedere la trasformazione di una nonnina che vuole sentirsi bella come lo era un tempo. Corre in suo aiuto la nipote, una famosa make-up artist, che attraverso l’uso sapiente di trucchi e prodotti cosmetici riesce a riportare a galla quella bellezza nascosta tra le rughe.