Stitichezza in gravidanza: cosa fare, rimedi naturali e quando preoccuparsi

La stitichezza in gravidanza è un fenomeno che riguarda quasi tutte le donne in dolce attesa: cerchiamo di capire insieme le cause, i rimedi naturali e cosa fare nei casi più gravi.

Stitichezza in gravidanza: cosa fare, rimedi naturali e quando preoccuparsi

La stitichezza in gravidanza è una condizione del tutto normale causata dalle modificazioni ormonali in primis e ai cambiamenti del corpo femminile. Questo fenomeno colpisce circa il 50% delle gestanti, ma risulta fastidioso ed è necessario alimentarsi in modo più sano, bere più acqua e fare il giusto movimento. Normalmente con queste accortezze, la stipsi gravidica migliorerà, ma cerchiamo di capire anche quando è bene rivolgersi al medico e perché compare questo problema intestinale.

Stitichezza in gravidanza: perché compare

La stipsi in gravidanza è causata da un ormone chiamato progesterone e che ha il compito di evitare contrazioni inopportune uterine nei primi 7-8 mesi di gestazione. Quest’azione miorilassante però non interessa solo la zona genitale ma si estende anche agli altri muscoli del corpo. Proprio per questa azione inibitoria compaiono anche altri disturbi tipici della gravidanza come i bruciori e l’acidità di stomaco, il reflusso, la già citata stipsi e anche vene varicose, ritenzione di liquidi ed emorroidi. Oltre alla difficoltà a defecare, le stesse feci cambiano in questo periodo e risultano più dure, disidratate e compatte ma ci sono rimedi naturali e semplici trucchi da attuare per migliorare notevolmente questo disagio.

L'acqua è un'amica insostituibile per combattere la stipsi
L’acqua è un’amica insostituibile per combattere la stipsi

Concause della stitichezza

Come per la stitichezza generale, quindi non strettamente legata alla gravidanza, ci sono concause che ne inducono l’insorgenza. Eccone alcune:

  • alimentazione non adeguata;
  • scarsa assunzione di acqua;
  • scarso movimento;
  • cambiamento di abitudini alimentari;
  • cambiamento delle ore di sonno e della sua qualità;
  • assunzione di farmaci o altri integratori alimentari;
  • cambiamento di aria a causa di vacanza o trasferimenti;
  • stress e nervosismo.

Queste sono alcune delle concause che certo non miglioreranno questo fastidio durante la gravidanza ma anzi possono renderla cronica o acutizzarla. Proprio per questo è importante condurre uno stile di vita sano e in generale per la buona salute del feto e della gestante e ad ogni segnale fisico anomalo o doloroso è bene contattare subito il proprio medico o ginecologo.

Rimedi naturali contro la stipsi gravidica

La stitichezza durante la gestazione si può combattere modificando le proprie abitudini alimentari in modo facile e regalandosi anche un surplus di vitamine e benefici in più. Tra i rimedi naturali per combatterla ci sono l’acqua e le fibre, quindi basterà bere almeno 2 litri di acqua naturale ogni giorno, consumare cibi ricchi di fibre e, perché no, fare qualche passeggiata in più.

Il movimento, infatti, insieme ad una sana alimentazione, stimola l’intestino e attuando questi tre stratagemmi verranno anche eliminate le scorie e le tossine che naturalmente l’organismo accumula. Specie durante la gravidanza è indispensabile espellerle e cercare di mantenere l’organismo il più pulito possibile, anche per evitare l’insorgenza di altri disturbi quali sonnolenza, stanchezza, irritabilità, allergie, ecc.

Fare delle passeggiate può aiutare le donne in gravidanza che soffrono di stipsi
Fare delle passeggiate può aiutare le donne in gravidanza che soffrono di stipsi

Alimenti contro la stitichezza in gravidanza

Oltre a bere più acqua e a consumare più cibi ricchi di fibre ecco un elenco specifico degli alimenti ad hoc per combattere a tavola ogni giorno la stitichezza in gravidanza. Sono tutti facili da reperire e possono diventare gli ingredienti principali di varie pietanza tradizionali e anche più originali a seconda del proprio gusto. Si raccomanda comunque di alimentarsi in modo vario ed eventualmente di farsi seguire dal proprio ginecologo o dietologo di fiducia per una dieta personalizzata e mirata, specie se si hanno intolleranze e allergie particolari. I cibi ad hoc contro la stitichezza gravidica sono:

  • i legumi;
  • i cereali integrali come l’avena o l’orzo;
  • la verdura ricca di acqua e di fibre: lattuga, spinaci, cetrioli, pomodori, carciofi, zucchine in prima linea;
  • frutta ricca di fibre come i kiwi, le prugne e i fichi;
  • frutta ricca di acqua come l’anguria, il melone, la mela ancor meglio se cotta e consumata tiepida.

Quali sono invece i cibi da evitare e potenziali coadiuvanti della stitichezza? Eccone alcuni:

  • i salumi e gli affettati;
  • i formaggi specie molto stagionati;
  • la panna e il burro;
  • le fritture;
  • i cibi industriali come el merendine e i confezionati con alti conservanti;
  • lo zucchero bianco;
  • i cibi piccanti o troppo salati;
  • le salse grasse.
In caso di stitichezza persistente per diversi giorni consultare il proprio ginecologo
In caso di stitichezza persistente per diversi giorni consultare il proprio ginecologo

Stipsi e lassativi in gravidanza

La stitichezza in gravidanza è una condizione normale, ma può anche essere causa di fastidi notevoli e che richiedono il parere medico. Di norma la stipsi passa da sola soprattutto se si osserva una maggiore accortezza nella dieta e si fa movimento regolare, anche leggero ma costante. Se però si avvertono anche dolori addominali, emorroidi che non passano da sole e non si defeca da almeno una settimana è meglio rivolgersi al proprio ginecologo o medico curante. Questi specialisti sapranno dare consigli mirati e magari somministreranno dei lassativi adatti alla gravidanza. Non è comunque mai il caso di allarmarsi e se non si defeca una volta al giorno non ci si deve preoccupare perché in primis non è una regola di buona salute e poi possono intervenire diverse condizioni che la ritardano.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!