Scuola, arriva lo sciopero generale: orari e servizi coinvolti

Nei prossimi giorni è stato indetto uno sciopero generale dalle sigle sindacali, sciopero che riguarderà anche la scuola. Le lezioni saranno quindi a rischio per l'intera giornata del blocco, che durerà 24 ore. I motivi della protesta sono chiari.

Scuola, arriva lo sciopero generale: orari e servizi coinvolti

Ascolta questo articolo

Il mese di marzo si prevede davvero molto caldo per quanto riguarda gli scioperi dei lavoratori. Sono diverse le questioni che si vogliono affrontare. Il primo sciopero di cui vi avevamo parlato riguardava i medici di base, adesso però arriva la volta dello sciopero generale indetto da diverse sigle sindacali. La data da cerchiare adesso in rosso sul calendario è quella del prossimo 8 marzo, tra una settimana quindi, quando anche la scuola si bloccherà. 

Secondo quanto si apprende dai media nazionali per quella giornata le lezioni delle scuole di ogni ordine e grado sono a rischio, in quanto la manifestazione durerà 24 ore, e comprenderà anche i trasporti pubblici. Per questi ultimi dovrebbero essere comunque garantite le corse che si effettuano negli orari di punta. L’8 marzo prossimo sciopereranno anche i dipendenti della pubblica amministrazione, quindi alcuni servizi potrebbero non essere garantiti. 

I motivi

Come si sa, alla base degli scioperi, garantiti dalla Costituzione, ci sono sempre dei motivi precisi che si vogliono portare all’attenzione dello Stato. E tra questi troviamo la volontà di non sottostare più alle continue disparità salariali nelle varie categorie di lavoratori. Ma ve ne sono anche altri alla base dello sciopero per l’8 marzo. 

I manifestanti protesteranno anche contro la violenza di genere all’interno, e fuori dal luogo di lavoro. Sono diversi gli episodi di cronaca che nel nostro Paese fanno riflettere, episodi di discriminazione di genere che si verificano anche, e purtroppo, quando ci si trova a lavoro. Tra l’altro lo sciopero arriva proprio l’8 marzo, giorno della Festa della Donna

Lo sciopero è stato proclamato dalle sigle sindacali USB, Confederazione CUB, Cobas, Unione Sindacale Italiana. Ad incrociare le braccia sarà anche il personale in servizio nei corpi dei Vigili del Fuoco. Secondo le sigle sindacali che hanno indetto lo sciopero, durante la pandemia la condizione femminile sul posto di lavoro è addirttura peggiorata.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Come si capisce da queste notizie sono diversi i problemi che si registrano ancora nel mondo del lavoro, e per questo nella simbolica data dell'8 marzo ci sarà lo sciopero generale per dire "no" alla violenza di genere sul posto di lavoro, ma anche per garantire equità sul posto di lavoro e salari adeguati.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!