Nausea in gravidanza: quando inizia e rimedi per combatterla

La nausea in gravidanza è un sintomo tipico e naturale del primo trimestre di gestazione. Tende a scomparire durante i mesi quando l'azione dell'ormone Beta hCG cala. Si può combattere con alcuni rimedi semplici.

Nausea in gravidanza: quando inizia e rimedi per combatterla

La nausea in gravidanza è una condizione piuttosto comune. Talvolta però può diventare particolarmente forte e debilitante per la gestante. Spesso associata al vomito, la nausea gravidica è il sintomo tipico della gestazione, soprattutto nelle prime fasi, anche se può accadere che si protrae per tutti i nove mesi.

Secondo vari studi clinici, la nausea in gravidanza sarebbe un sintomo positivo, correlato al buon andamento della fase gestazionale e a uno sviluppo regolare del feto. Non c’è da preoccuparsi perciò, nonostante sia uno stato fastidioso per la futura mamma. Quali possono essere allora i rimedi per alleviare il disagio? Quando inizia la nausea gravidica?

Nausea in gravidanza: quando inizia

La nausea è proprio uno dei sintomi iniziali della gravidanza. Si presenta nelle primissime fasi di gestazione, spesso è il primo sintomo in assoluto, quello che porta a sospettare che si è in dolce attesa. Colpisce fino al 90% delle donne incinte, in modo diverso da persona a persona, più o meno grave.

Generalmente la fastidiosa nausea inizia tra la quinta e l’ottava settimana di gestazione, ma è soltanto nella quattordicesima/quindicesima settimana che raggiunge il suo apice. L’inizio e la durata della nausea in gravidanza è legato principalmente all’azione degli ormoni. Sembra infatti che la causa del malessere allo stomaco sia dovuto alla Beta-hCG, ossia la gonadotropina corionica umana, un ormone prodotto in grosse quantità dal corpo luteo proprio nel primo trimestre di gravidanza.

Questo sintomo gravidico riguarda il 90% delle donne incinte
Questo sintomo gravidico riguarda il 90% delle donne incinte

La nausea e il vomito si presentano soprattutto al mattino, appena ci si alza, quando lo stomaco è a digiuno. Purtroppo però questa sensazione per molte donne si fa sentire nell’intero arco della giornata. Come si può combattere questa condizione per stare meglio e fare in modo che non rovini le prime settimane di gravidanza? Esistono alcuni accorgimenti che possono essere d’aiuto, anche se va detto che se la situazione peggiora è necessario rivolgersi al medico, specialmente se il vomito porta alla perdita eccessiva di liquidi, causando un’eventuale disidratazione della donna gravida.

Rimedi per combattere la nausea in gravidanza

Per combattere la nausea in gravidanza esistono alcuni rimedi semplici ed efficaci, salvo aggravamenti particolari che necessitano l’intervento del medico. Se infatti la sintomatologia da normale passa a essere anomala e troppo forte o debilitante, è necessario che il proprio ginecologo intervenga prescrivendo dei farmaci specifici.

Si può cambiare innanzitutto il modo di mangiare:

  • preferire pasti leggeri: fare più spuntini durante il giorno può essere utile per togliere la fastidiosa sensazione di nausea, anziché fare pasti troppo abbondanti appesantendo lo stomaco;
  • eliminare gli alimenti che provocano fastidio al solo odore;
  • mangiare subito al mattino appena ci si sveglia per eliminare la sensazione di stomaco vuoto, che può favorire la nausea;
  • evitare i cibi fritti e troppo grassi o molto speziati;
  • evitare di bere troppo durante i pasti;
  • bere a piccoli sorsi:  i liquidi predispongono maggiormente alla nausea, ma sono necessari per evitare di disidratarsi, per questo è preferibile assumere le bevande a piccole dosi (utile anche l’acqua frizzante con del limone);
  • bere infusi di zenzero oppure mangiarlo a piccole fette;
  • preferire i cibi secchi come i crackers o le fette biscottate, specialmente quando ci si sente nauseate.
Cibi secchi e cracker aiutano a combattere la nausea in gravidanza
Cibi secchi e cracker aiutano a combattere la nausea in gravidanza

Altri rimedi per la nausea in gravidanza

  • praticare attività fisica ogni giorno: uscire e fare una semplice passeggiata può portare giovamento, senza tuttavia affaticarsi, 15 minuti al giorno possono essere sufficienti;
  • non sdraiarsi subito dopo avere mangiato, ma attendere qualche ora per evitare che lo stomaco si comprima in fase di digestione;
  • evitare stress e situazioni che possono far sentire a disagio;
  • evitare di lavorare a ritmi incalzanti e situazioni particolarmente stancanti;
  • dormire e riposarsi abbondantemente: durante il sonno il cervello e il fisico si rigenerano, è fondamentale per la donna in dolce attesa riposare in maniera adeguata.

Altri consigli utili

Ci possono essere altri rimedi naturali per tenere sotto controllo la nausea nei primi mesi di gravidanza. Premesso che ogni soluzione deve essere valutata assieme al proprio ginecologo, il quale conosce la storia della propria paziente, si può trovare sollievo per esempio nell’agopuntura. Oppure si può optare per il semplice braccialetto anti-nausea, utilizzato spesso per il mal d’auto se si deve affrontare un viaggio lungo, o per il mal di mare per le attraversate in mare.

Il medico può anche decidere di prescrivere dei farmaci come prometazina o metoclopramide. In gravidanza è sempre sconsigliato l’assunzione soprattutto sotto stretto controllo medico.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!